Osteria di Fornio da asporto

01 aprile 2021, 11:46

  • Tipologia
    Ristorante
  • Indirizzo
    Frazione Fornio, Fidenza
  • Località
    Fidenza
  • Telefono
    0524.60118
  • Chiusura
    Aperto venerdì, sabato e domenica
  • Ristorante
  • Frazione Fornio, Fidenza
  • Fidenza
  • 0524.60118
  • Aperto venerdì, sabato e domenica
Osteria di Fornio da asporto
Cucina
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
Cantina
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
Qualità / Prezzo
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
  • alt text for a img
a cura di Chichibio

Solo nel fine settimana, ma con ampia possibilità di scelta tra i piatti della lista abituale dell’osteria. Così a Fornio si risponde alle restrizioni dovute alla pandemia e l’entusiasmo residuo è sufficiente a fronteggiare una situazione al limite del sostenibile. Gestione familiare (Cristina Cerbi in cucina, il marito Luca Caraffini in sala e in cantina) che ha saputo costruire in pochi anni una delle più belle realtà gastronomiche della nostra provincia. Cordialità e cura in tutto, stile moderno dove sapore e leggerezza sono in primo piano, stagionalità e un piatto di culto sempre presente (le mezze maniche in brodo), una passione per i dolci che si traduce in dessert di molta golosità -poi sicura professionalità, spontanea naturalezza.

La cucina, i piatti
Ci si accorda al momento della prenotazione e non sarà male privilegiare il culatello di casa con 28 mesi di stagionatura e sapore pieno, accompagnato da buoni riccioli di burro di montagna. Si va sul sicuro col prosciutto crudo Sant’Ilario (30 mesi) e sulle frittelline di ceci; altrimenti flan di zucca con fonduta di Gorgonzola malghese e i salumi del territorio. Ai primi si opta per piatti già pronti o da finire a casa. Sono da cuocere nel brodo di manzo e cappone, che le accompagna a parte, le mezze maniche in sfoglia sottile e ripieno di Parmigiano: tipiche del territorio, natalizie e per ogni occasione di festa, sono confortevoli e armoniose. E’ pieno di rustico sapore il ragù con carne di maiale nero che condisce le tagliatelle all’uovo appena ruvide. Altrimenti gnocchi di polenta con guanciale e porcini secchi; tortelli d’erbetta o di anatra glassati all’arancia; ravioli al radicchio saltati con porro. Tra i secondi, il guanciale di maiale al forno, le cosce d’anatra arrosto, la classica punta di vitello ripiena con patate. Anche una ricca battuta di Fassona con brunoise di sedano, carote, zucchine e gocce di senape o salmone Upstream in insalata di finocchi e arance.

Per finire
Le ghiottissime zeppole con crema chantilly e amarene Fabbri, budino allo yogurt coi frutti di bosco, bavarese alle nocciole, tiramisù e gelato di casa. Prezzi: antipasti 8-15; primi 10; secondi 15; dolci 5.