×
×
☰ MENU

Elezioni, prime manovre: Aldo Spina si ricandida

Elezioni, prime manovre: Aldo Spina si ricandida

di Eugenia Carpana

14 Luglio 2021,09:13

«Abbiamo guadagnato la fiducia della gente»

 In vista delle prossime elezioni amministrative, a Sala Baganza non c’è ancora vero fermento elettorale. 
C’è chi sta ancora lavorando sui programmi più che sugli eventuali candidati sindaco e chi attende gli sviluppi politici a livello nazionale. Unica certezza è per ora il gruppo «Solidarietà» che, durante un incontro dei giorni scorsi ha tirato le fila del lavoro svolto negli ultimi cinque anni con uno sguardo al futuro, annunciando la ricandidatura del sindaco Aldo Spina.
«Il gruppo si presenterà al prossimo appuntamento elettorale consapevole e grato della grande fiducia attribuitagli nelle scorse elezioni del 2016 – ha detto il sindaco Aldo Spina -. Le manifestazioni di apprezzamento per il lavoro svolto in questi anni ha rafforzato la convinzione di aver raggiunto gli obiettivi proposti nel programma che partiva da una «visione» di Sala come comunità solidale, unita, accogliente e inclusiva. Con la disponibilità corale di tutti coloro che hanno creduto e si sono spesi per il progetto Solidarietà e che sono pronti a proseguire questo cammino, il Gruppo si riproporrà alle prossime consultazioni elettorali». Carlo Leoni, tesoriere del circolo PD di Sala Baganza, sta già organizzando una serie di appuntamenti per incontrare le varie associazioni di volontariato presenti sul territorio e raccogliere esperienze, suggerimenti, problemi e capire se la loro risoluzione può rientrare nel programma di «Solidarietà».
«Una comunità che va avanti insieme, dove nessuno è al comando ma tutti collaborano» – ha detto la capogruppo Anna Campana. Opinione condivisa anche dal consigliere Salvatore Peta e dall’assessore Giulia Alfieri.
«Il farsi carico dei problemi di tutti e il cercare di risolverli è “la Politica” – cita la frase di Don Milani il vicesindaco Giovanni Ronchini – questo sta alla base del programma di Solidarietà, nato 25 anni fa. Il progetto funziona ed ha funzionato grazie alla forza di un gruppo coeso ed il coordinamento autorevole da parte del sindaco».
«E’ un gruppo che può fare strada, il solco è già stato tracciato – aggiunge l’assessore Nicola Maestri – un gruppo dove ognuno ha le sue peculiarità e le sue sensibilità, dove nessuno ha mai voluto prevaricare il prossimo». 
 

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI