×
×
☰ MENU

Verdi Marathon, «Non ci fu nessun contagio tra gli atleti»

Verdi Marathon, «Non ci fu  nessun  contagio tra gli atleti»

28 Ottobre 2020,09:17

EGIDIO BANDINI
Se n’era parlato anche all’ultimo consiglio comunale, della «Verdi marathon» ipotizzandone l’edizione 2021 in partenza da Salso, come tradizione vuole, ma anche rintuzzando le polemiche suscitate dallo svolgimento, il 23 febbraio scorso, della 23ª edizione della  gara. Infatti, nel chiedere al consiglio la disponibilità, verificate le condizioni di sicurezza assoluta, di concedere alla competizione di prendere il via da piazza Berzieri, tutti erano stati rassicurati sulla totale assenza di positivi al Covid-19 fra gli atleti partecipanti alla gara, fra i loro accompagnatori e pure fra i volontari schierati sul percorso, come aveva prontamente comunicato l’organizzazione guidata da Paolo Peschiera. 
Oggi,   è arrivata la risposta all'interrogazione parlamentare presentata ad aprile dell’onorevole Tommaso Foti (Fratelli d'Italia) avente come oggetto: «Maratona e carnevale a febbraio a Salso possibili moltiplicatori di contagio». Sì, perché il 23 febbraio scorso, da piazza Berzieri non solo partì la “Verdi marathon”, ma ci si radunarono pure le mascherine del carnevale. Ecco allora la richiesta del deputato di Fratelli d’Italia che nell’interrogazione ai ministri dell’Interno e della Salute domanda «per quali ragioni il prefetto di Parma abbia dato l’assenso allo svolgimento degli eventi» e se l’accaduto non indichi «una sottovalutazione iniziale della possibile diffusione del virus sul territorio dovuta ad assembramenti o iniziative quali quelle di cui sopra, invece e per contro autorizzate».
 Non si sono fatte attendere le risposte, la prima dal sottosegretario di Stato per l’Interno, Carlo Sibilia, che scrive: «Va rilevato che alla vigilia dell’evento in questione non era stato ancora emanato alcun provvedimento restrittivo in relazione all’emergenza sanitaria da Covid 19, né da parte dell’autorità sanitaria nazionale né di quella regionale riferita ai territori interessati dalla manifestazione». 
Ecco i numeri forniti in occasione della maratona dallo stesso Peschiera: «2564 iscritti, 1767 partenti, considerando un fisiologico meno 8/9% di iscritti non partenti e i circa 100 atleti che non hanno potuto partecipare perché provenienti dalle aree isolate, arriviamo ad un totale di non partecipanti a causa della preoccupazione per il Coronavirus di circa il 18%». E nessuno di loro, ribadisce Sibilia, ha necessitato di «alcun intervento medico particolare se non quelli del tutto abituali legati all’impegno e alla fatica dello sport». Anche per il carnevale, il sottosegretario precisa: «La prefettura di Parma ha riferito che si è trattato di un assembramento spontaneo di persone, legato a una tradizione locale, che si è svolto senza corteo né utilizzo di carri allegorici, cui il comune di Salsomaggiore, concesso il patrocinio non oneroso, non ha rilasciato alcuna formale autorizzazione». 
Resta da dire che il 23 febbraio si corse anche la maratona a Massa Carrara e, per l’inizio del 2021, sono già in calendario, dal sito della federazione, il 14 febbraio la “Giulietta e Romeo Half Marathon” (Verona), il 21 marzo la “Run Rome The Marathon” (Roma) e il 28 marzo la “Stramilano”.
 

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI