Sei in Salute

gusto

Carne alla griglia, golosità estiva. Ma occhio alle contaminazioni

27 luglio 2020, 10:39

Carne alla griglia, golosità estiva. Ma occhio alle contaminazioni

L'estate è sinonimo di lunghe giornate segnate da momenti di gioia in compagnia di amici e familiari. In questi momenti, non mancano le grigliate all'aperto con i piatti che ci piacciono di più. Chi andrebbe mai a pensare che nelle pietanze pronte per essere messe sulla brace potrebbero annidarsi dei batteri? Ne parliamo con Valentina Rizzi, esperta scientifica nell’unità «biocontam» dell’Efsa.

1. cibi che vanno sulla griglia possono essere contaminati? 

 I cibi crudi, in particolare carne, pollame, uova e frutti di mare, possono contenere microrganismi pericolosi che possono essere trasferiti ad altri alimenti durante la preparazione e la conservazione. Tanto è vero che le ricerche indicano che circa il 75% delle nuove malattie che hanno colpito l’uomo negli ultimi 10 anni sono state trasmesse da animali o da prodotti di origine animale. È bene pertanto ricordarsi di seguire le buone pratiche igieniche durante la manipolazione degli alimenti per evitare la spiacevole trasmissione di batteri come Salmonella o Campylobacter.
2. Cosa si può fare per ridurre il rischio?
In cucina è di fondamentale importanza il rispetto delle buone pratiche igieniche. E’ essenziale cuocere bene gli alimenti per eliminare tutti i batteri con le alte temperature. E’ anche molto importante mantenere i cibi alla temperatura corretta: i cibi deperibili crudi e cotti vanno conservati in frigorifero; durante la fase di scongelamento gli alimenti surgelati devono essere mantenuti in frigorifero e non a temperatura ambiente. E' inoltre buona pratica separare gli alimenti crudi da quelli cotti e utilizzare utensili, piani di lavoro e contenitori differenti per le fasi prima e le fasi dopo la cottura, così da evitare qualsiasi contaminazione crociata.

3. È vero che sciacquare la carne cruda sotto il rubinetto può uccidere eventuali batteri?

In realtà, non è raccomandato sciacquare la carne sotto l’acqua corrente. Infatti questa pratica potrebbe favorire la diffusione dei batteri dalla carne alle superfici circostanti e ad altri alimenti. Invece, è importante lavare bene le mani dopo aver toccato alimenti crudi come carne e uova e tutti gli utensili che sono stati utilizzati per la loro preparazione. Una cottura corretta e il rispetto di una buona igiene delle mani e degli utensili durante la manipolazione degli alimenti sono in grado di eliminare quasi tutti i microrganismi pericolosi.