Sei in Salute

SALUTE

La tua salute? Basta un clic

L'abc del fascicolo elettronico

29 aprile 2021, 10:09

La tua salute? Basta un clic

M ai come in questo periodo prolungato di pandemia abbiamo avuto la necessità di frequentare il meno possibile luoghi affollati, sportelli informativi, di stare in coda per prenotare una visita specialistica o, semplicemente, per avere una prescrizione  dal proprio medico. 
In nostro supporto, e chi lo ha già scoperto lo sa bene, da qualche anno abbiamo un valido aiuto, uno strumento che ci ha reso la vita più semplice, un alleato della nostra salute e anche della nostra pazienza: il fascicolo sanitario elettronico (Fse). 
Forse può spaventare l’idea di dedicare tempo a capire come funziona, che cosa offre e come si attiva: niente paura, il sistema è facile e rapido e, soprattutto, alla portata di chiunque abbia una connessione internet e uno smartphone, IPad, pc con il quale collegarsi alla piattaforma. 
Abbiamo chiesto a Gianfranco Bertè, referente Ausl per la diffusione del fascicolo sanitario elettronico, di condurci alla scoperta di questo
 utile strumento. «Partirei con qualche dato numerico significativo: nella nostra provincia siamo terzi in Regione per diffusione e ormai prossimi al 40% di utenti che hanno attivato il Fse. Una percentuale importante che dimostra quanto i cittadini abbiano capito e apprezzato le tante possibilità offerte da questo strumento semplice e veloce».


  Che cosa si può fare con il Fse?
 «Prima di tutto si ha a disposizione in modo immediato, sempre aggiornato e riservato, tutta la tua documentazione sanitaria a partire dal 2008: prescrizioni specialistiche e di farmaci, referti di visite, esami e di pronto soccorso, lettere di dimissione rilasciate da strutture sanitarie pubbliche della regione».
 Quindi all’occorrenza,   è possibile avere tutta la propria storia sanitaria a portata di mano. «Esattamente. Hai sempre tutto ordinato e a tua disposizione, in Italia e all’estero, basta avere a disposizione una connessione a internet», conferma Bertè. Questo significa anche che il mio medico può entrare sul Fse e consultare il mio profilo in cui trova gli esiti degli esami che ho fatto e i referti degli specialisti? «Certo, ma sempre se darai il tuo consenso alla consultazione. Il sistema lo richiede esplicitamente».


 On line sono prenotabili tutti gli esami e le visite specialistiche? 
«In molti casi sì, e il numero delle strutture sanitarie accreditate che utilizzano il Fse sta aumentando. Inoltre, il ticket può essere pagato on line e si può ricevere direttamente il relativo referto. Per visite ed esami non prenotabili  on line, si può stampare la prescrizione/promemoria presente nel proprio fascicolo e recarsi direttamente al Cup o in farmacia a prenotare la visita».
 Quando i figli crescono c’è la necessità di passare dal pediatra al medico di medicina generale, o comunque in qualche caso può essere necessario cambiare medico. Si può fare con il Fse? «Sì, sempre che il medico sia convenzionato nell’ambito di residenza del richiedente e abbia disponibilità».


Cos’altro si può fare con il Fse? 
«Inserire, modificare o revocare la propria autocertificazione del reddito. Consultare il proprio certificato vaccinale e l’attestato di iscrizione al Servizio sanitario. È possibile per i farmaci, soprattutto quelli che si prendono abitualmente, evitare di andare dal medico a ritirare le ricette. Le prescrizioni farmaceutiche dematerializzate presentano un codice a barre che permette, cliccandolo, di visualizzare la scadenza della prescrizione, il codice ricetta e il codice fiscale direttamente sul telefonino o tablet, e di andare in farmacia a ritirare il farmaco senza necessità del promemoria cartaceo. Si possono scaricare i referti di radiologia on line. Le persone celiache possono accedere in tempo reale allo storico dei loro acquisti, visualizzare il credito mensile residuo, e i pazienti in terapia anticoagulante orale (Tao) possono leggere tempestivamente gli esiti della terapia oltre a ricevere e consultare in tempo reale gli schemi di terapia prodotti da tutti i centri Tao del territorio».