Sei in Salute

SALUTE

Tumore al seno, terapia mirata allunga la vita

Effetti anche in postmenopausa: -36% di rischio morte 

04 giugno 2021, 10:15

Tumore al seno, terapia mirata allunga la vita

Il farmaco che è ora in uso per una forma complessa di tumore al seno sta confermando la sua efficacia. Il ribociclib, che blocca due particolari enzimi, ha dimostrato, infatti, di ridurre del 36% il rischio di morte. E' quanto contenuto nello studio Monaleesa-3 che ha farro notare il suo successo insieme a un’altra molecola (il fulvestrant) nelle donne in post-menopausa colpite da una forma di carcinoma mammario con metastasi che è sia positivo al recettore ormonale sia negativo al recettore 2 del fattore di crescita epidermico. 


Dopo un controllo di più di 4 anni, la sopravvivenza delle pazienti che hanno assunto ribociclib in combinazione con fulvestrant è risultata di 53,7 mesi rispetto ai 41,5 mesi del trattamento con solo il fulvestrant. 


Lo studio (che sarà presentato al congresso 2021 dell’Asco, l'American Society of Clinical Oncology) ha notato come la combinazione sia valida come trattamento di prima o seconda linea e aumenta la sopravvivenza di oltre un anno rispetto all’uso del solo fulvestrant. 


Il ribociclib, spiega Susanne Schaffert, presidente di Novartis Oncology, <offre più vita sia alle donne più giovani sia a quelle più anziane che vivono con carcinoma mammario metastatico>. Il mix ha permesso di ritardare di 4 anni la chemioterapia.