Sei in Salute

Uni studio sfata che il lockdown è stato più dannoso dell' epidemia

Gli effetti maggiori del virus sono stati maggiori su mortalità e scuola 

20 luglio 2021, 14:57

Uni studio sfata che il lockdown è stato più dannoso dell' epidemia

Anche se i lockdown hanno avuto sicuramente effetti sulla salute, è molto improbabile che il loro impatto sia stato peggiore di quello della pandemia. Lo afferma uno studio internazionale coordinato dalla Duke university pubblicato da BMJ Global Health. Quello che 'la cura' sia stata peggiore del 'male' è un falso mito, scrivono gli autori. 
Se ad esempio si guarda alla mortalità in eccesso, le statistiche suggeriscono che i lockdown non sono stati associati a un grande numero di morti in paesi come Australia e Nuova Zelanda, che hanno avuto pochi casi, mentre al contrario paesi con epidemie molto grandi e poche misure, come Brasile, Svezia o Russia, hanno avuto un grande eccesso di mortalità. Per quanto riguarda un altro aspetto negativo importante delle chiusure, quello che riguarda la scuola, il ragionamento è complesso, scrivono gli autori. «Non andare a scuola chiaramente colpisce la salute mentale dei bambini - sottolineano -, ma lo fa anche perdere un congiunto; solo negli Usa si stima che 43mila bambini hanno perso un genitore e 2 milioni almeno un nonno». La valutazione, conclude lo studio, «è difficile, ma è improbabile che l’intervento dei governi sia stato peggiore della pandemia stessa nella maggior parte delle situazioni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA