Sei in Salute

studio

Entrare dal medico dopo un paziente influenzato aumenta i rischi

04 agosto 2021, 15:04

Entrare dal medico dopo un paziente influenzato aumenta i rischi

Ecco un’informazione che potrebbe interessare in vista della prossima stagione influenzale e che riguarda in generale la trasmissione delle malattie respiratorie: andare dal medico di medicina generale, dopo che un paziente con influenza è stato nel suo studio aumenta le probabilità di contrarla a propria volta. Lo rileva uno studio della University of Minnesota School of Public Health e della Harvard University, pubblicato sulla rivista Health Affairs. 
Per identificare i pazienti esposti, o quelli con un appuntamento che si verificava dopo che un paziente influenzato era stato nello stesso studio medico, la ricerca ha utilizzato una combinazione di indennizzi assicurativi e dati di cartelle cliniche elettroniche di una società 
E’ emerso che, rispetto ai pazienti non esposti, quelli che lo erano stati avevano il 31,8% in più di probabilità di avere l'influenza entro due settimane. Non sono stati trovati modelli simili per condizioni non contagiose, come infezioni del tratto urinario o il mal di schiena. 
«I nostri risultati evidenziano l’importanza delle pratiche di controllo delle infezioni e dell’accesso continuo ai servizi di telemedicina, poichè l’assistenza sanitaria inizia a tornare ai modelli pre-pandemia», ha affermato - Hannah Neprash, autrice 
principale della ricerca . «L'assistenza ambulatoriale di persona per l’influenza - ha aggiunto - può promuovere la trasmissione non banale di questi virus. Questo può essere vero anche per altre malattie respiratorie endemiche, incluso Covid-19, ma sono necessarie ulteriori ricerche».