12°

25°

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Corona paparazzato con Belen, Silvia Provvedi lo lascia!

milano

Belen al ristorante con Corona: il gossip impazza

Nathalie Caldonazzo

Nathalie Caldonazzo

ROMA

Incidente stradale per la Caldonazzo: ferita

E' morto Marco Garofalo, coreografo di tanti show

TELEVISIONE

E' morto Marco Garofalo, coreografo di "Amici"

Notiziepiùlette

Formazione e specializzazione: le armi vincenti per trovare lavoro

CONSIGLI

Formazione e specializzazione: le armi vincenti per trovare lavoro

Data - Ora inizio 30/11/13 - 09:00

Data - Ora fine 30/11/13 - 18:00

Località Parma

convegno

Integrazione: a Parma il ministro Cécile Kyenge

Integrazione: a Parma il ministro Cécile Kyenge

Foto di Elisa Contini

Ricevi le news
0

 

Quando avviene una tragedia in mare, si risveglia l’attenzione sull’accoglienza  dei migranti. Ma anche  se viene  riconosciuto il loro diritto all'asilo nel nostro Paese, per questi rifugiati esiste  il  problema ulteriore,  l'integrazione. In Italia si sono affermati  percorsi innovativi, ma si tratta di esperienze  episodiche e  locali. Ora, anche per rispondere ai vincoli delle direttive europee, si tratta di metterle a sistema.
È questo l’obiettivo del convegno nazionale «Italia terra d’asilo» che si svolgerà  domani  dalle 9 alle 18 nella Sala Aurea della Camera di commercio (via Verdi 2/a). Organizzato dall’Ausl di Parma, con il coordinamento scientifico di Adele Tonini, l’appuntamento è aperto dai saluti del direttore generale dell’Ausl Massimo Fabi, dei presidenti di Ciac onlus Emilio Rossi, Provincia di Parma Vincenzo Bernazzoli e Regione Emilia-Romagna Vasco Errani,  e vede la partecipazione degli assessori regionali Lusenti e Marzocchi, di amministratori, volontari e di esperti nazionali ed europei. Le conclusioni, alle 17.30, sono affidate alla ministra per l’Integrazione Cécile Kyenge. 
 Durante il convegno saranno  presentati, tra l’altro, il ruolo dei servizi territoriali sanitari e sociali nei percorsi di integrazione  con particolare riferimento alle esperienze   dello Spazio salute immigrati dell’Ausl, Ciac onlus e CISS Parma.  Programma   e  iscrizioni  sul sito www.ausl.pr.it 
   Sono 18 mila in media  le  domande d’asilo in Italia.  In provincia di Parma – sempre secondo i dati della Questura – i permessi di soggiorno a fine 2011 erano 559 (446 uomini e 113 donne): 201 per protezione sussidiaria, 186 come rifugiati, 164 per richiesta d’asilo (di cui 9 con possibilità di svolgere attività lavorativa), 4 per motivi umanitari e 4 in base alla Convenzione di Dublino.  r.c.
Quando avviene una tragedia in mare, si risveglia l’attenzione sull’accoglienza  dei migranti. Ma anche  se viene  riconosciuto il loro diritto all'asilo nel nostro Paese, per questi rifugiati esiste  il  problema ulteriore,  l'integrazione. In Italia si sono affermati  percorsi innovativi, ma si tratta di esperienze  episodiche e  locali. Ora, anche per rispondere ai vincoli delle direttive europee, si tratta di metterle a sistema.È questo l’obiettivo del convegno nazionale «Italia terra d’asilo» che si svolgerà  domani  dalle 9 alle 18 nella Sala Aurea della Camera di commercio (via Verdi 2/a). Organizzato dall’Ausl di Parma, con il coordinamento scientifico di Adele Tonini, l’appuntamento è aperto dai saluti del direttore generale dell’Ausl Massimo Fabi, dei presidenti di Ciac onlus Emilio Rossi, Provincia di Parma Vincenzo Bernazzoli e Regione Emilia-Romagna Vasco Errani,  e vede la partecipazione degli assessori regionali Lusenti e Marzocchi, di amministratori, volontari e di esperti nazionali ed europei. Le conclusioni, alle 17.30, sono affidate alla ministra per l’Integrazione Cécile Kyenge.  Durante il convegno saranno  presentati, tra l’altro, il ruolo dei servizi territoriali sanitari e sociali nei percorsi di integrazione  con particolare riferimento alle esperienze   dello Spazio salute immigrati dell’Ausl, Ciac onlus e CISS Parma.  Programma   e  iscrizioni  sul sito www.ausl.pr.it.  Sono 18 mila in media  le  domande d’asilo in Italia.  In provincia di Parma – sempre secondo i dati della Questura – i permessi di soggiorno a fine 2011 erano 559 (446 uomini e 113 donne): 201 per protezione sussidiaria, 186 come rifugiati, 164 per richiesta d’asilo (di cui 9 con possibilità di svolgere attività lavorativa), 4 per motivi umanitari e 4 in base alla Convenzione di Dublino.  r.c.

 

Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Beve soda caustica: bambina di Bari salvata al Maggiore

Dieci anni

Beve soda caustica: bambina di Bari salvata al Maggiore

ALLUVIONE

La Procura replica all'attacco di Pizzarotti: «Parole scomposte»

Stazione

Chiude il piano dei senzatetto

Traversetolo

Ancora liquami nel Termina: è allarme

COMPLEANNO

La storia dell'Astra, 70 anni tra calcio e baseball

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

CARABINIERI

Sul ponte di Ragazzola con il rosso: pioggia di multe

COLORNO

Dopo l'incidente scappa: «inchiodato» dalle telecamere

Volanti

Nonnina terribile minaccia la vicina con la scopa: denunciata

tragedia sfiorata

Precipita in una scarpata facendo parapendio a Langhirano: ferito un 50enne Video

anteprima gazzetta

Bimba di dieci anni, da Bari salvata al Maggiore dopo mesi da incubo Video

ARTE

"Il Terzo Giorno" porte aperte al Palazzo del Governatore Fotogallery

ALLUVIONE

Pizzarotti attacca la procura: "Crede che le persone siano individui da sbattere in prima pagina"

Il sindaco su Fb: "Oggi ci vuole un pazzo per fare il sindaco"

16commenti

METEO

Anticipo d'estate, caldo anomalo in mezza Europa

Temperature da inizio giugno a Nord, picchi di 27-28 gradi

PARMA

Auto si ribalta in via Montebello: ferita una 72enne Video

1commento

manifestazione

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Casellati subito prigioniera dei veti

di Vittorio Testa

L'ESPERTO

Termovalvole: se non si usa il riscaldamento si paga solo la quota fissa

di Mario Del Chicca*

1commento

ITALIA/MONDO

Brescia

Bimbo di 4 anni muore investito dalla mamma

Parco d'Abruzzo

Un orso muore durante la cattura e si riapre la polemica

SPORT

Rugby

L'addio di Manici: "Il mio corpo dice basta, ora farò l'allenatore" Video

Calciomercato

Morata, ecco il bomber di ritorno

SOCIETA'

Musica

Nessun colpevole per la morte di Prince

MOBILITA'

Auto senza pilota: parte anche in Italia la sperimentazione

MOTORI

MOTORI

Audi e le altre: la Design week a quattro ruote

MOTORI

Mahindra KUV100, il city Suv che non ti aspetti