17°

30°

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Data - Ora inizio 27/05/14 - 18:00

Data - Ora fine 27/05/14 - 20:00

Tipologia Arte e Cultura

Località Parma

Casa della Musica Parma

musica

Paganini, genio visto da vicino

Un saggio di Alberto, Alessio e Marco Pedrazzini e del discendente del musicista, suo omonimo. Il violinista messo in luce negli aspetti meno noti: l'attività di compositore e la paura di essere plagiato, le trattative per l'acquisto di ville e una sindrome della mano che avrebbe agevolato il suo virtuosismo

Paganini, genio visto da vicino
Ricevi le news
0

«Voilà comme on joue en Paradis». Detta da Niccolò Paganini, che in vita si era guadagnato la fama di uomo vendutosi al diavolo, la frase rivela le contraddizioni che circondarono la figura dello straordinario violinista. Per svelare le tante anime di questo personaggio, esce il libro «Niccolò Paganini. Note di una vita sopra le righe», edito da Mup Editore e scritto a otto mani dai fratelli Alberto, Alessio e Marco Pedrazzini e da Niccolò Paganini, discendente ed omonimo del musicista genovese. Il libro sarà presentato oggi, 27 maggio, giorno della morte di Paganini, alle 18 nella Sala dei Concerti della Casa della Musica (interverranno il musicologo Gian Paolo Minardi con gli autori, l’assessore alla cultura Laura Maria Ferraris, il presidente di Mup Editore, Vittorio Rizzoli, e il violinista Luca Fanfoniche eseguirà alcuni Capricci di Paganini). Due musicisti, un medico e un ingegnere sono gli autori di un libro che ha tante anime quante quelle di Paganini, di cui svela aspetti insoliti. Il volume, introdotto dalla prefazione del musicologo Gian Paolo Minardi, si divide in tre parti. La prima, intitolata «Il mito», ricostruisce le motivazioni della fama guadagnata in vita dal virtuoso. «La sua straordinaria bravura, mai vista fino ad allora, alimentava le leggende che facevano di lui un demonio», scrive il discendente Niccolò Paganini, ricordando che il suo avo divenne modello per tanti compositori della generazione romantica, ammaliati dal suo virtuosismo (mai fine a se stesso) e dalla personalità fuori dal comune. Affascinante il capitolo scritto da Alberto Pedrazzini su ritratti, caricature e raffigurazioni di vario genere che furono dedicate in vita a Paganini, capitolo accompagnato da un corposo apparato iconografico. Marco Pedrazzini ricostruisce poi l’opera, analizzando i motivi di una scarsa conoscenza, fino a tempi recenti, della sua attività di compositore (motivata tra l’altro dalla paura di Paganini di essere plagiato, per cui molte delle sue opere furono date alle stampe solo dopo la sua morte). La seconda parte del libro si addentra nel rapporto di Paganini con Parma, non solo le note vicende della riorganizzazione dell’Orchestra Ducale (il cui fallimento portò il musicista a considerare Parma una «fottutissima città, piena di nobiltà ignorante ed imbecille»), ma anche i suoi investimenti in terre e immobili, ben illustrati da Alberto Pedrazzini che racconta la sua ricerca di un luogo di riposo e «delizia», una villa in campagna che poi acquisterà a Gaione. L’autore si addentra anche nelle trattative per l’acquisto di altre ville, analizzate (grazie al suo occhio da ingegnere) da un punto di vista architettonico e illustrate da numerose foto. La seconda parte del libro si conclude con la ricostruzione delle molte peregrinazioni del feretro di Paganini, la cui sepoltura fu negata dal vescovo di Nizza. Il motivo non è chiaro ma legato sicuramente alle intemperanze di Paganini, che tuttavia non era ateo. Il suo corpo, prima del definitivo riposo nel cimitero della Villetta di Parma, «venne portato prima al lazzaretto di Villefranche-sur-Mer, per prendere poi, via mare, la destinazione di Genova, fra soste improbabili in depositi di pesce, vicino a frantoi, a scarichi di raffinerie e tante altre impensabili destinazioni condite di demoniaci lamenti, trilli di violino e altre diavolerie simili», come scrive Alberto Pedrazzini. Interessante la terza parte del libro che, grazie all’analisi del chirurgo ortopedico Alessio Pedrazzini, ricostruisce i mali di Paganini (sempre debole di salute), le cure cui si sottopose (a volte più dannose della malattia), le teorie che legano la genialità del virtuoso ad alcune di queste patologie. In particolare Alessio Pedrazzini parla della sindrome di Marfan, caratterizata da iperlassità delle articolazioni che giustificherebbe l’insolita mobilità delle sue dita e il virtuosismo. Dal libro, arricchito di documenti e immagini presi in archivi e musei di tutto il mondo, esce quindi un ritratto sfaccettato e non scontato di un genio di cui già tanto si è scritto. Il volume (Alberto Pedrazzini, Alessio Pedrazzini, Marco Pedrazzini e Niccolò Paganini, «Niccolò Paganini. Note di una vita sopra le righe», Mup Editore, 189 pagine; prezzo 29,00) è realizzato grazie al contributo di Comune di Parma, Ade Spa, Banca Generali, Rotary Club Brescello Tre Ducati. L’incontro di presentazione di oggi pomeriggio è libero e gratuito.
Niccolò Paganini.

Note di una vita sopra la righe
Mup, pag. 189, euro 29,00

Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Parma-Cagliari, il primo tempo parla Inglese: 1-0

SERIE A

Parma-Cagliari, il primo tempo parla Inglese: 1-0 Foto

Segui gli aggiornamenti in tempo reale

1commento

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

3commenti

NUOTO

Commenti beceri verso Giulia Ghiretti: denuncia (e tanto sostegno) via Facebook

L'atleta paralimpica pubblica la schermata con alcuni commenti per i quali si definisce "disgustata"

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery Video

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

PARMA

Viale Vittoria: cartello anti-spaccio già strappato e gettato nella campana del vetro Foto

3commenti

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

15commenti

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

Montechiarugolo

Addio a Carboni, il sindaco che amava la sua terra

Meteo

Settembre da record: dall'11 al 20 i giorni più caldi in 140 anni. E la pioggia non arriva

Scuola

Cattedre vuote: a Parma mancano 1.260 insegnanti. E 300 bidelli

CRAC

Spip, chiesti 2 anni e 10 mesi per Buzzi. Frateschi e Costa rischiano 2 anni e mezzo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

IMPERIA

Frontale fra un'auto e una corriera: due morti a Bordighera

TRAGEDIA

Vigile del fuoco precipita da 7 metri e muore ad Ancona Video

SPORT

Moto

Super pole di Lorenzo, pasticcio Valentino Rossi: 18esimo

GOLF

Secondo giro del Tour Championship: Molinari in difficoltà

SOCIETA'

HI-TECH

Ecco i nuovi iPhone appena arrivati sugli scaffali Video

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"