16°

28°

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Doppietta Ronaldinho, sposa entrambe le fidanzate

nozze

Ronaldinho, che doppietta: sposa entrambe le fidanzate Video

Il New York Times: "Weinstein sarà arrestato domani "

Harvey Weinstein in una foto d'archivio

Molestie

Il New York Times: "Weinstein sarà arrestato domani"

Parma tattoo rock fest: ecco chi c'era all'Hotel San Marco

PGN

Parma tattoo rock fest: ecco chi c'era all'Hotel San Marco Foto

Notiziepiùlette

Oggi nuovo esame di scienze: che voto ti darebbe Piero Angela?

GAZZAFUN

Esame di cultura nerd: scopri se Sheldon ti promuoverebbe!

Data - Ora inizio 27/01/15 - 18:00

Data - Ora fine 27/01/15 - 20:00

Tipologia Arte e Cultura

Dove Feltrinelli, via Farini 7

Località Parma

Libri

Gabetti "A passo leggero" con Rizzolatti e Molossi

Cristina Gabetti

Cristina Gabetti

Ricevi le news
0

E'insita in noi, «distribuita» naturalmente e democraticamente alla nascita, l'empatia, la capacità di «sentire» gli altri. Ma ad affacciarsi quotidianamente sull'individualismo e su una connessione quasi solo tecnologica, può venire il dubbio che oggi e nel futuro una società empatica sia solo un sogno. Per le sue domande (e le sue speranze) Cristina Gabetti - giornalista, scrittrice, ideatrice e volto della rubrica di Striscia la Notizia «Occhio allo spreco» - ha chiesto alla scienza. E la riposta – «La nostra società ne ha bisogno come nessuna prima: con l'aumento della tecnologia è aumentata la possibilità di nuocere al prossimo» - è arrivata proprio dal papà dei neuroni specchio, il neuroscienziato Giacomo Rizzolatti. Empatia fra le persone, empatia per il pianeta, effetti delle nuove tecnologie, potere della gentilezza: la conversazione della Gabetti con il Brain Prize 2014 parmigiano è il cuore (e non è un caso) di «A passo leggero», che sarà presentato martedì alle 18 alla Feltrinelli di via Farini dal direttore della Gazzetta di Parma Giuliano Molossi e dallo stesso Rizzolatti.
Il libro - bellissime le illustrazioni di Ramuntcho Matta - raccoglie l'eredità dell'omonima rubrica estiva firmata per il Corriere della Sera, e vi aggiunge voci, esperienze, domande su cui riflettere, dimostrazioni di come piccoli gesti possano tradursi in grandi, salutari, etiche abitudini. Per sé, per la Terra, per gli altri, per il futuro. Partendo dalla propria vita, dai propri incontri, dalle battaglie a tema ambiente e anche dalle sfide (tra rabbia, orgoglio, inquietudine e piacevole sorpresa) di madre di figli 2.0 e connessi, la Gabetti offre un campionario di «esercizi di introspezione e circospezione» - come recita il sottotitolo – per riattivare la comunicazione fra il dentro e il fuori di noi, natura in primis.
I capitoli sono ritmi (interiori ed esteriori) di passo: brioso, sensuale, sostenuto e sostenibile, gustoso, quantico... Da infilare uno dietro l'altro in libertà, ascoltando l'umore e considerando inizio e fine «rilegati», come puramente convenzionali. Si trovano i consigli facili che fanno la differenza per l'ambiente: quelle «passeggiate verticali» che evitano l'utilizzo degli ascensori, quei portacenere da borsetta che riducono la marea di accendini di plastica persi in 24 ore, non riciclabili e (per questo) infestanti, la sfida della raccolta dell'acqua piovana. Si sorride (amaro) con la catalogazione degli stili dei lanciatori di cicche di sigaretta: lancio corto d'angolo sotto la macchina, rovesciata alla cieca del tipo dove-capita-capita, lancio sottomano con abbrivio per centrare la pozzanghera.
Ci si trova a ragionare sui paradossi (apparenti): «La frutta? E' il fast food per eccellenza: se non la mangi in fretta deperisce». E i campi a perdere: quelli coltivati e lasciati agli animali selvatici, «in cui ci guadagnano tutti». Ci sono gli esempi di come la gentilezza e l'esempio, appunto, diano buoni frutti. Ci sono le testimonianze.
L'amico pubblicitario che ha cambiato vita, è diventato yogi e ora si dedica (anche) a produrre «Santa Pasta» («e che bio ce la mandi buona»). La voce accorata di Giulia Maria Crespi, la 91enne simbolo del Fai, che non ha paura ad ammettere di avere cambiato tardi la sua visione: «Ha senso disperarsi se la Reggia di Carditello viene comprata dallo Stato, quando nella zona ci sono tre discariche accanto alle quali si coltivano i pomodori che magari si mandano anche ai supermercati?». Lei che sente i bambini di città chiedere se le mucche fanno le uova e sbotta, grintosa: «A breve arriverà l'Expo. Parliamo di nutrire il pianeta, ma cominciamo a nutrire meglio i dintorni di Milano e la mente dei suoi abitanti!». C'è l'invito a ritrovare le sensazioni corporee date da una camminata a piedi nudi e dal tocco di un massaggio, e a riprendersi il tempo per essere spettatori: della potenza di un acquazzone, delle forme delle foglie d'autunno, della vita «segreta» delle nostre città. «Basta mettersi in movimento con 5 minuti di anticipo per mettersi in comunicazione, notare suoni, profumi, particolari». Non c'è, invece, l'elogio del passato in contrapposizione col futuro; non c'è la demonizzazione dei bit rispetto alle tradizioni. Piuttosto c'è la voglia di trovare la strada - quotidiana, praticabile da ciascuno - per partecipare a uno sviluppo sostenibile in cui la tecnologia sia sorella e non matrigna. O Grande Madre. Un sapere diffuso e accessibile fa parte della sfida: così tanto che il libro sostiene Wikipedia. A passo leggero.​
A passo leggero - di Cristina Gabetti
Bompiani, pag. 214, 16,00

Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Violenze alla materna, il giudice: «In classe un clima di terrore»

COLORNO

Violenze alla materna, il giudice: «In classe un clima di terrore»

COLORNO

Quel bimbo imboccato a forza fino a fargli rigurgitare tutto

Pronto soccorso

La vita in «trincea» di medici e infermieri

SERIE A

Parma: il futuro in tre mosse

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Busseto

Straziante addio alla piccola Carla

Fidenza

Senza tesserino niente acqua gratis

La storia

I coniugi Mussolini chiamano il figlio Benito, ma il tribunale dice no

Ex Eridania

Allarme: tartarughe in agonia nelle vasche del parco

BASSA

Bimbi maltrattati a Colorno, le indagini continuano: genitori dai carabinieri Video

1commento

MAESTRE ARRESTATE

Una mamma: «Anche mio figlio maltrattato 4 anni fa» Video-choc

9commenti

triplice "salto"

Domenica festA al Tardini per la promozione del Parma: il programma

meteo

Le piogge si fermano: arrivano l'anticiclone e il grande caldo

Tra domenica e lunedì aumenta instabilità, a partire dal Nord

anteprima gazzetta

Il nome del figlio? Benito (Mussolini). Interviene il Tribunale Video

1commento

Sviluppo sostenibile

Sabato, prove di isola pedonale tra via Garibaldi e strada Repubblica Video

1commento

ufficiale

Insulti per il rigore sbagliato contro il Parma: Gilardino lascia lo Spezia

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Un nuovo premier e tante incognite

di Domenico Cacopardo

EDITORIALE

Le gesta del trio Salvini, Di Maio, Berlusconi

di Vittorio Testa

4commenti

ITALIA/MONDO

carabinieri di cavriago

Auto di lusso a prezzi bassissimi: ma è una truffa. 5 arresti

il caso

Femminicidio, il paese di Tenno non è unito: il sindaco si dimette

SPORT

Foruma Uno

"Libere" a Montecarlo, attacco tedesco: "Ferrari irregolare"

Bufera

In ginocchio durante l'inno per protesta. Bufera Nfl

SOCIETA'

Stati Uniti

Trump concede la grazia postuma al grande Jack Johnson

Cina

I vicini sono spider man e salvano il bimbo

MOTORI

il test

Skoda Superb, la sicurezza non è più un optional

MOTORI

Ford Fiesta Active, 2 centimetri in più per sentirsi Suv