21°

30°

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Collecchio: indimenticabile notte rosa

FESTE PGN

Collecchio: indimenticabile notte rosa Foto

La Top5 delle donne del  Mondiale: 1) Georgina Rodriguez

L'INDISCRETO

La Top5 delle donne del Mondiale

Modelle e mode estive

MODA

Il bikini "girato" che non intralcia l'abbronzatura: ecco come fare Video

1commento

Notiziepiùlette

La ricetta della domenica - Riso all'ortolana

Riso all'ortolana

LA PEPPA

La ricetta  - Riso all'ortolana

Data - Ora inizio 25/04/16 - 09:00

Data - Ora fine 25/04/16 - 23:59

Tipologia Feste e Mercati

Località Provincia

25 Aprile

Festa della Liberazione: tutti gli appuntamenti

Festa della Liberazione: tutti gli appuntamenti
Ricevi le news
0

Numerosi, come sempre, gli appuntamenti in provincia dedicati alla ricorrenza del 25 Aprile, festa della Liberazione.

ALBARETO
La comunità di Albareto festeggerà la festa della Liberazione: alle 16 il parroco, monsignor Renato Fugaccia, celebrerà nella chiesa parrocchiale la messa a suffragio di tutti i caduti, ne seguirà il corteo con le autorità, la banda musicale ed i labari delle associazioni combattentistiche e di volontariato; alle 17 commemorazione e deposizione della corona al monumento ai caduti di tutte le guerre, poi orazione del sindaco Davide Riccoboni.

BEDONIA
Nutrito il programma dell’Amministrazione comunale di Bedonia: alle 10.30 raduno delle associazioni partigiane, dell’Arma, dei combattenti e dei cittadini in piazza Caduti per la Patria accompagnati dalla banda «Glenn Miller», diretta da Daniele Cacchioli: alle 11.15 messa presieduta dal parroco don Giovanni Cigala nella chiesa parrocchiale in memoria dei caduti; alle 12.10 la deposizione delle corone alla lapide dei caduti presso l’asilo «Bellentani» con il saluto del sindaco Carlo Bemi e l’orazione ufficiale del senatore Giorgio Pagliari.

BORE
Anche Bore si appresta ad onorare la festa del 25 Aprile. Dopo la messa che verrà celebrata, alle 11, nella chiesa parrocchiale di San Lorenzo, l’Amministrazione comunale, in collaborazione con il gruppo alpini e le associazioni locali, dopo un lungo corteo, si recheranno al monumento agli Alpini per deporre una corona di fiori, rendere omaggio ai caduti e commemorare così la Liberazione.

CALESTANO
Le manifestazioni del 25 Aprile a Calestano prenderanno alle 10.15 con il ritrovo in piazza Europa, alle 10.30 verrà celebrata la messa e alle 11.15 il corteo sfilerà per le vie del paese e verranno deposti fiori sulle lapidi lungo il tragitto. La mattinata si concluderà con la commemorazione e i discorsi ufficiali al monumento ai caduti di via Roma; presenti le scolaresche del comune e la «Piccola banda di Calestano». A Ravarano alle 11 la deposizione di mazzi di fiori alle lapidi di Lama, e alle 11.30 in località a Borello, le commemorazioni avverranno in concomitanza con il «Giro della Resistenza» in mtb, organizzato dall’Asd di Torrechiara.

COLORNO
Ritrovo alle 9 in piazza Garibaldi per la formazione del corteo e successiva sosta all’Asp Bassa Est San Mauro e di fronte alla sede Anpi di via Matteotti. Alle 10 messa nel duomo di Colorno e alle 11 deposizione della corona d’alloro al monumento ai caduti. Alle 11.15, dopo l’arrivo degli studenti della Staffetta della libertà in piazza Garibaldi, saluto del sindaco Canova, intervento del presidente di Anpi Colorno, il partigiano Arno Filippo Grassi, letture e canti degli studenti dell’istituto comprensivo Belloni ed orazione ufficiale del professore di diritto costituzionale Antonio D’Aloia. Accompagnamento musicale del gruppo bandistico Antico concerto a fiato.

CORNIGLIO
La Consulta delle Comunità, delle associazioni e delle parrocchie dell’Alta Val Parma e Bratica, assieme al Comitato per le celebrazioni civili nel Cornigliese e al Comune di Corniglio, medaglia d’argento al valor militare per attività partigiana, organizzano la manifestazione er ricordare il 25 Aprile. Nel giorno del 71° anniversario della Liberazione, ritrovo alle 11 nel piazzale del castello di Corniglio, al cospetto del Tempietto-Sacrario dei Caduti. Dopo la benedizione di don Waldemar Pierozek, gli interventi di Giuseppe Delsante, sindaco di Corniglio, e di Nando Donnini, presidente del Comitato per le celebrazioni civili nel Cornigliese.

FONTEVIVO
Tutto pronto per le celebrazioni del 25 Aprile che, come di consueto, coinvolgeranno le frazioni di Pontetaro, Bianconese e a Fontevivo. Alle 9 è previsto il ritrovo in piazza Stradella a Pontetaro per la deposizione della corona davanti al monumento ai caduti nel giardino di via Gramsci. Alle 9.45 il corteo sfilerà davanti al monumento ai caduti nel cimitero di Bianconese e, alle 10.30 l’appuntamento sarà in piazza Repubblica davanti al municipio. Da lì il gonfalone del Comune, accompagnato da labari e bandiere delle associazioni, arriverà al monumento ai caduti di via Marconi sfilando lungo la centrale via Roma con l’accompagnamento musicale del Corpo Bandistico Pontolliese.

GATTATICO
Il presidente del Senato Grasso a Casa Cervi - Il 25 Aprile, festa della Liberazione, è l’appuntamento più atteso a Casa Cervi: una giornata che inizierà alle 10 per proseguire fino al calar del sole, con un fitto programma di eventi. In visita alla casa museo Cervi ci sarà anche il presidente del Senato Pietro Grasso. Dalla mattina, per tutto il giorno, sarà possibile visitare la mostra «Donne e lavoro» a cura di IBC Emilia Romagna. Nelle sale del Museo Cervi saranno proiettati due filmati: «La rinascita del Parlamento - Dalla Liberazione alla Costituzione», a cura della Fondazione Camera dei Deputati, e «C’era una volta la Siria», realizzato dal dottor Jean Bassmaji, che interverrà anche nel pomeriggio dal palco di Casa Cervi. La mattina si chiuderà con uno spettacolo itinerante, alle 11.30, del Teatro dell’Orsa, dal titolo «La Costituzione a Casa Cervi», attraverso le stanze del museo, nell’aia, nel parco, tra la gente. Nel primo pomeriggio la visita del presidente del Senato Pietro Grasso che porterà il saluto istituzionale ad un luogo di memoria così significativo. Alle 16.30 si alterneranno le voci resistenti dall’Italia e dal mondo: oltre alla voce della realtà siriana del dottor Jean Bassmaji, la voce della più giovane partigiana italiana, Rosi Romelli, e la memoria della Resistenza birmana, Nita Yin Yin Mai, oggi giornalista della BBC a Londra. Arricchiranno la festa, come sempre, i concerti.

LANGHIRANO
A Langhirano si celebrerà la Festa della Liberazione: alle 9.30 da via Fratti partirà il corteo di cittadini e autorità per la deposizione della corona al monumento agli alpini caduti di via XX settembre, con la partecipazione della banda Castrignano e del gruppo di majorettes «Le orchidee». Alle 9.45 ci sarà la deposizione della corona al monumento ai Caduti di tutte le guerre, nel Parco della rimembranza, seguito dalla messa. Alle 11, sempre nel Parco della Rimembranza, gli interventi delle autorità e dei rappresentanti delle associazioni partigiane. Canterà, per l’occasione, il coro «Maria Elisa Canali», della scuola primaria «Ferrari» di Langhirano. Infine, alle 12.45, nella baita degli alpini di via Nenni il «pranzo della Resistenza», organizzato dalla sezione langhiranese dell’Anpi.

MEZZANI
Le celebrazioni del 25 Aprile, nel comune di Mezzani, cominceranno con la Fiaccolata della libertà che partirà da piazza Rondizzoni a Mezzano Superiore alle 8 con la partecipazione degli studenti delle medie di Mezzani e di Colorno che poi raggiungeranno i monumenti del territorio. Quindi, dalle 10, a Casale messa al campo, orazioni ufficiali, interventi delle quinte elementari e spettacolo teatrale degli studenti delle medie (in caso di maltempo tutto in palestra a Mezzano Inferiore). Infine Alle 12.30 pranzo della liberazione nella sala civica don Bernini.

MONCHIO
Monchio festeggerà il 71° anniversario della Liberazione con una cerimonia dal titolo «La Memoria della Resistenza sui sentieri di Montagna» organizzata dall’Amministrazione comunale in collaborazione con l’Ic di Corniglio. Alle 10.30 a Trefiumi, in località Valscura, per una cerimonia che offrirà l’occasione di rievocare, con letture e canti, il rastrellamento del luglio del ‘44 davanti ad una lapide commemorativa del tragico evento.

MONTECHIARUGOLO
Il Comune organizza la cerimonia commemorativa del 25 Aprile. Il tradizionale appuntamento, accompagnato dalle note della Montechiarugolo Folk band «Tullio Candian», si terrà a Monticelli Terme, con inizio alle 9.45, nel piazzale degli Alpini, con l’alzabandiera con le autorità e la deposizione della corona di alloro al Monumento all’alpino. Il programma prevede, alle 10 davanti al cimitero, il ritrovo dei gonfaloni del Comune, dell’Anpi e delle Associazioni combattentistiche, per la deposizione della corona d’alloro e la benedizione. Alle 10.30, nella chiesa parrocchiale di Gesù Salvatore, la messa. Al termine si formerà il corteo per piazza Fornia che ospiterà le letture sul tema, a cura degli studenti delle classi terze della scuola secondaria di 1° grado dell’Istituto comprensivo «Cecrope Barilli» di Montechiarugolo. In caso di maltempo, le letture si terranno al polivalente Pasolini. La mattinata si concluderà con l’aperitivo, offerto dal circolo Verdi e il pranzo nella baita degli alpini.

NEVIANO
Il ritrovo per la festa della Liberazione sarà a Sasso, che ospita il Museo Storico della Resistenza, alle 9 e alle 9.30 partenza del corteo per rendere omaggio al monumento ai caduti a Sasso. Il corteo sarà accompagnato dalla banda «Tullio Candian» di Montechiarugolo. Davanti al museo della Resistenza, prenderà la parola il sindaco di Neviano, Alessandro Garbasi; seguirà la lettura, a cura di Camillo Bertogalli del Centrp Studi Valli del Termina, di una testimonianza dell’eccidio nazifascista nel Nevianese del luglio 1944. Dopo un approfondimento storico sulla Resistenza del dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo di Neviano e Lesignano Adriano Cappellini, le letture scelte dai ragazzi di terza media di Neviano, in anteprima allo spettacolo teatrale «La ballata di luglio», in programma per mercoledì a Campra nel salone parrocchiale. Chiuderà la mattinata la visita guidata al museo con Tullio Gelmini e la messa nella pieve di Sasso.

NOCETO
Per il 25 Aprile, a Noceto, alle 10 il ritrovo dei partecipanti nella piazza del Municipio per la formazione del corteo con i partiti, i sindacati, le associazioni partigiane e combattentistiche oltre a quelle del volontariato, con le bandiere di rappresentanza. Parteciperà il corpo bandistico «La Noce»; alle 10.30 verrà celebrata la messa davanti al monumento ai Caduti.
A seguire deposizione della corona d’alloro e breve drammatizzazione con riflessioni elaborate dai ragazzi delle classi 3ª B, 3ª C e 3ª D della scuola media sul tema della guerra e della libertà. Dopo il saluto dell’Anpi di Noceto, l’orazione ufficiale tenuta dal sindaco Fabio Fecci.

PELLEGRINO
Il ritrovo è fissato per le 10.45 in piazza Berzieri da dove il corteo muoverà alla volta del cimitero. Dopo la resa degli onori al monumento ai Caduti, si terrà la cerimonia di commemorazione della Liberazione.

ROCCABIANCA
La celebrazione della Liberazione inizierà alle 16.30 con il raduno delle autorità davanti al municipio, poi si formerà il corteo per le vie del paese con la New Band Città di Busseto e la posa della corona d’alloro in piazza Garibaldi.
I cittadini con le autorità e le associazioni si riuniranno all'Arena del Sole con gli interventi del sindaco di Roccabianca Marco Antonioli, di Lorenzo Seletti presidente dell'Anpi di Roccabianca, Polesine e Zibello, e di Attilio Ubaldi commissario prefettizio del Comune di Polesine Zibello. I ragazzi delle scuole medie leggeranno e canteranno brani dedicati alla Resistenza e alle 17.30 l’orazione ufficiale del senatore Giorgio Pagliari.

SISSA TRECASALI
Si parte dal parco Boschi Maria Luigia di Coltaro alle 9.30 con la deposizione di una corona d’alloro in ricordo dei giovani massacrati per celebrare la Festa della liberazione.
Alle 10.30 ritrovo e formazione del corteo davanti alla Rocca dei Terzi, alle 11 messa in suffragio dei caduti, alle 12 deposizione di una corona al monumento e alle 12.15 in piazza Scaramuzza orazione ufficiale del sindaco con esecuzione dell’inno di Mameli da parte degli alunni dell’Istituto comprensivo accompagnati dalla banda della scuola.

SOLIGNANO
Il Gruppo alpini di Solignano organizza la commemorazione del 25 Aprile: alle 10.30 la messa, al termine gli onori al Monumento ai Caduti del capoluogo. Al termine della cerimonia seguirà il ritrovo alla baita alpini per il pranzo.

SORAGNA
La celebrazione del 25 Aprile a Soragna inizierà alle 8.30 con il ritrovo davanti al municipio per il saluto ufficiale del sindaco Salvatore Iaconi Farina, alle 9 la messa a suffragio dei caduti civili e militari della guerra, alla fine della quale verrà ricordato il sacrificio di Bruno Scaramuzza trucidato dai nazisti. La celebrazione si concluderà con la posa dei fiori davanti al monumento a ricordo dei caduti.

SORBOLO
Parte da Coenzo il cerimoniale del 25 Aprile. Alle 8.30 ritrovo alla casa di riposo Villa Amadei con corteo, insieme alla banda «Pini» di Fontanellato, verso il monumento ai caduti per la deposizione di una corona. Poi ci si sposta a Sorbolo: alle 9.30 al cimitero deposizione corona al monumento ai caduti, a seguire corteo per raggiungere asilo Monumento e monumento alla Resistenza nel parco 7ª Brigata Julia Sap. Orazioni ufficiali e alle 11.15 nella piazzetta del Centro civico spettacolo teatrale «Eroi senza volto» della 5ª C dell’elementare «Boni» di Sorbolo con regia di Gigi Tapella e accompagnamento musicale della 5ª D diretta dalla maestra Eva Lusnia.
Poi il cerimoniale si sposta a Casaltone con ritrovo alle 13 di fronte alla chiesa parrocchiale, pranzo al circolo Arci Gsr Casaltone 90 e dalle 15 onore ai caduti, deposizione corona e alzabandiera.
A seguire orazioni ufficiali dell’amministrazione e dell’Anpi.

TIZZANO
L’amministrazione comunale, il gruppo alpini, le associazioni e i cittadini di Tizzano si riuniranno per festeggiare l'anniversario della liberazione. Alle 8,45 il ritrovo in piazza Roma per dare ufficialmente il via alla cerimonia accompagnata dalle note suonate dalla Banda del Tizzone.
Alle 9.15 l’alzabandiera, con la posa della corona di fiori ai piedi del monumento ai caduti posto sulla facciata del Municipio. Alle 10.15 le celebrazioni si sposteranno a Lagrimone, in piazza Sandro Pertini, dove si esibirà la Banda. Durante la mattinata le delegazioni di autorità locali, alpini e associazioni poseranno fiori ai monumenti di Pietta, Reno, Musiara Superiore, Schia, Rusino, Lagrimone e al cippo dedicato a Bocconi e Mattioli, mentre don Giovanni Orzi, alle 11.15, celebrerà la messa nella chiesa di Lagrimone. La giornata terminerà con il pranzo al circolo Sant’Andrea di Carpaneto.

VALMOZZOLA
Con inizio alle 11.30, l’Amministrazione comunale di Valmozzola, in collaborazione con la locale sezione APC, organizza la commemorazione della Festa della Liberazione che avrà luogo a Mormorola al monumento ai Caduti.
Alle 11.30 sarà celebrata la messa e alle 12 il saluto del sindaco Claudio Alzapiedi. Per l’occasione, il Museo della Resistenza in Mormorola rimarrà aperto fino alle 18.

VARANO MELEGARI
Alle 10, nel piazzale della chiesa di Montesalso, la celebrazione del 71° anniversario della Liberazione, organizzata dal Comune di Varano Melegari. Alle 10.30 sarà celebrata la messa e alle 11 sarà deposta una corona al monumento adiacente la chiesa, cui seguiranno i discorsi commemorativi con la partecipazione dell’Anpi di Varano Melegari. Al termine sarà offerto un rinfresco nel centro accoglienza di Montesalso.

Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Lealtrenotizie

Spara alla moglie e si getta nel vuoto

MARTORANO

Spara alla moglie e si getta nel vuoto: lei è salva per miracolo, lui è in Rianimazione

Testimonianza

«Negli ultimi tempi era cupo e nervoso»

PARMA CALCIO

Caso sms, domani il processo: promozione a rischio. Calaiò lascia il ritiro

Secondo indiscrezioni, sarà chiesta una dura sanzione per il Parma. Anche per il Chievo è a rischio la serie A

9commenti

APPENNINO

Grandine e vento, l'assessore regionale: "Entro pochi giorni la prima stima dei danni" Video

L'assessore regionale alla Protezione civile Paola Gazzolo ha visitato Bardi, Calestano e Neviano

COLLECCHIO

Violento scontro in tangenziale: furgone sventrato da un autoarticolato Foto

Paura e contusioni per il conducente del furgone

AUTOSTRADA

Scontro fra 5 auto tra Fidenza e Parma: un ferito. Nuovo incidente: 8 chilometri di coda

Problemi sia tra Fidenza e Parma sia fra il bivio con l'A15 e Campegine. Disagi per traffico intenso a Modena e Bologna

FELINO

Le piadine di Igor fanno furore in Australia

Inchiesta

Violenza sulle donne, il centro che recupera gli «orchi»

1commento

GAZZAREPORTER

Allagamenti e vento forte: un albero cade su un'auto a Salso Foto

RIMPATRIATA

Quei «ragazzi» della mitica 3ªG sessant'anni dopo

Lutto

Bersellini, il macellaio innamorato della Cittadella

Federconsumatori

Polizze vita, il raggiro porta in Irlanda

Viabilità

Tangenziale di Parma: asfaltatura al via fra le uscite 4 e 3 verso Reggio

1commento

SERVIZI

Dal 16 luglio carta di identità elettronica rilasciata solo su appuntamento Come fare

Serie A

Gazzola, il Parma nel cuore

Il caso

Valsartan, lotti ritirati anche dalle farmacie di Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ceta, quando il meglio è nemico del bene

di Paolo Ferrandi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Cattivelli» - Una storia che va oltre la buona cucina

ITALIA/MONDO

IL PIU' GRAVE SULLA A1

Drammatico weekend sulle strade italiane, 9 morti in incidenti

NELLA NOTTE

Cinque colpi di pistola contro la casa di un giornalista a Padova

SPORT

RUSSIA 2018

Da Messi a Lewandowski: la "flop 11" del Mondiale

calcio

Ronaldo è arrivato: eccolo appena sbarcato a Caselle Video

SOCIETA'

SALUTE

Due studi universitari: niente fumo e più sesso per un cuore sano

PONTREMOLI

Villa Dosi Delfini: visite guidate in estate

MOTORI

ANTEPRIMA

Volkswagen (s)maschera il piccolo Suv T-Cross Fotogallery

IL TEST

Nuovo Jeep Wrangler: come cambia in 5 mosse Foto