Sei in Scuola

SCUOLA

Liceo musicale Bertolucci: così si registra «Moon River» a distanza - Video

31 marzo 2020, 12:06

di Luca Molinari
Al liceo musicale Bertolucci si va oltre le lezioni in streaming: si registra un brano musicale (Moon River) suonato e cantato da dieci studenti da casa propria. La sfida - raccolta e vinta dagli studenti - è stata lanciata da Carlo Mastropietro, insegnante di chitarra e musica d’insieme del liceo cittadino. I protagonisti dello speciale «esperimento» musicale sono Adele Spina, Carlotta Sarina, Jasmine Furlotti, Lorenzo Agro, Riccardo Zardi Boni, alle voci; agli strumenti Aurora Galafassi (flauto), Adele Spina (clarinetto), Daniel Daiu (chitarra), Carlotta Sarina (basso elettrico). La canzone scelta da Mastropietro? L’intramontabile Moon River, colonna sonora di Colazione da Tiffany di Henry Mancini; il professore ha optato per la versione originale, ritrascritta per l’occasione. 
«La didattica musicale a distanza già fa parte della pratica di quest’ultimo mese di scuola - spiega il preside Aluisi Tosolini - tutti i professori di musica accompagnano i loro singoli studenti nello studio del loro strumento, con lezioni dedicate. L’esperimento di Moon River prova che è possibile fare scuola di musica a distanza anche in gruppo: con l’aiuto della tecnologia digitale, le voci di ragazzi e strumenti che non si incontrano in presenza, trovano comunque il modo per fondersi, magicamente».

Il lavoro degli studenti è iniziato con l’invio di un file di un arrangiamento prodotto da lui, una specie di base guida per tutte le voci e gli strumenti. La chitarra per prima, inserisce sulla base la sua voce, poi il flauto, il clarinetto, e il canto. Ognuno da casa sua, con la sua cuffia e il suo telefono. Le singole tracce registrate sono quindi state assemblate da Mastropietro. «Da quando abbiamo iniziato a fare didattica a distanza, abbiamo sviluppato diverse idee - sottolinea Mastropietro - Noi del reparto musicale del liceo ci siamo subito indirizzati sulla lezione singola. Il contatto con l’allievo attraverso internet è fondamentale, ma le complessità non mancano. Un conto infatti è lavorare con una registrazione che garantisce una qualità audio buona. Ma ascoltare in videoconferenza un suono è più difficile perché spesso la qualità della trasmissione non è buona. Si guarda se l’allievo posiziona bene le dita sullo strumento, ma la registrazione è preferibile». Il liceo Bertolucci solitamente punta molto sulla musica d’insieme. «Il rischio, con la didattica a distanza, era quello di perdere questa dimensione che, per gli studenti, è la più entusiasmante - afferma Mastropietro -. Da qui l’idea di registrare un brano musicale con più studenti. I ragazzi hanno apprezzato tantissimo e si sono impegnati a fondo per raggiungere un ottimo risultato». Il docente ha scelto una serie di studenti appartenenti alle varie classi e, nelle prossime settimane, sarà proposto un altro brano musicale. «Li ho tampinati parecchio - confessa scherzosamente Mastropietro -. Adesso li lascio un po’ tranquilli, ma li ricontatterò presto. Stavolta voglio sentire proposte da loro».