Sei in Scuola

NOI e la DAD: Maria Vittoria Perrazzo (Prima L Itis Da Vinci)

17 novembre 2020, 19:17

Si pensava durante l’estate che il nuovo anno scolastico non sarebbe stato “normale”, ma il buon inizio mi aveva dato grandi illusioni. Col tempo una serie di decreti poco per volta ha tolto ai ragazzi come me, che quest’anno hanno iniziato la prima, la possibilità di socializzare e conoscere meglio i nuovi compagni e professori. La didattica a distanza è pesante e secondo me poco efficace. Restare concentrati per tante ore è difficile in presenza, figuriamoci a distanza! Risulta anche più complicato acquisire concetti. Penso che anche per i professori non sia facile, perché viene a mancare l’approccio diretto con noi studenti ed è complesso verificare se la classe ha veramente appreso gli argomenti spiegati. A noi ragazzi manca il senso di comunità che la scuola ci offre, oltre a tutte le occasioni, che sarebbero rimaste le uniche delle nostre giornate “scolastiche”, per parlare e scherzare tutti insieme prima di entrare in classe, all’intervallo o all’uscita. Spero che questo periodo passi velocemente…