Sei in Scuola

corso di laurea

Via ai seminari «Donne e Diritti»

di Maria Teresa Angella -

16 febbraio 2021, 12:00

Via ai seminari «Donne e Diritti»

Otto appuntamenti per ridare una dimensione culturale e una prospettiva storica alle pari opportunità e alla violenza di genere, partendo dai risvolti sociali dell’emergenza odierna fino al racconto delle voci femminili impresse nella storia. Con questo intento prenderà il via, giovedì  alle 15 su Teams, la terza edizione dei seminari «Donne e Diritti: prospettive tra ricerca e territorio», organizzati nell’ambito del corso di laurea triennale in Scienze politiche e delle relazioni internazionali del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Parma, pensati per creare spazi di consapevolezza e cultura della parità di genere. 

Gli appuntamenti rientrano all’interno dell’insegnamento in Sociologia delle disuguaglianze di genere, tenuto dal docente Fausto Pagnotta, organizzatore e coordinatore dei seminari. «Questi incontri vogliono ridare una dimensione culturale e una prospettiva storica ai progressi e alle disuguaglianze di genere che investono oggi il mondo femminile - spiega Pagnotta -. Credo che oggi sia necessario riappropriarsi di una dimensione diacronica, che mostri dove e quando si sono originate le prime forme di disuguaglianza. Occorre una rivoluzione culturale da compiere insieme: occorre impegnarsi nel presente per creare una cultura della parità di genere, senza dimenticarsi del passato, per avere la dimensione dei progressi che vengono fatti».

La parità di genere è una questione di arricchimento sociale, spiega Pagnotta, motivo per cui i seminari si inseriscono nell’obiettivo della Terza Missione dell’Unipr (essere nel e con il territorio). Quest’anno i seminari sono organizzati con il patrocinio del Cug di Ateneo insieme al Centro interdipartimentale di Ricerca sociale dell’Università di Parma, la partnership del Comune di Parma (assessorato alle Pari opportunità e diritti), Caritas diocesana parmense e circolo culturale il Borgo. Gli incontri si terranno dalle 15 alle 17 sulla piattaforma Teams: primo appuntamento giovedì 18 febbraio, con Giovanni Francesco Basini, direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, Studi politici e internazionali, Nicoletta Paci, assessora alla Partecipazione e ai diritti dei cittadini, Giacomo Degli Antoni, presidente dei corsi di laurea in Scienze politiche, Chiara Scivoletto, direttrice Cirs e Francesca Nori, presidente Cug.

Intervento di Samuela Frigeri, avvocata e presidente dell’associazione Centro antiviolenza di Parma, «La violenza di genere durante il lockdown: il ruolo dei centri antiviolenza». Giovedì 11 marzo Maria Rosaria Nicoletti, avvocata e consigliera dell’Ordine degli Avvocati di Parma, «Il Codice rosso ai tempi del Covid-19: tra tutela processuale e tutela effettiva»; giovedì 18 marzo Carla Verrotti, direttore U.O. Salute Donna Ausl Parma, «La prevenzione della violenza di genere: tra nuove sfide e buone pratiche»; giovedì 15 aprile Veronica Valenti, docente Unipr di Diritto delle pari opportunità «Donne e istituzioni: strumenti di democrazia paritaria»; giovedì 22 aprile «Donne e leadership» con Fabrizia Dalcò, responsabile Settore cittadinanza attiva e Pari opportunità Comune di Parma; giovedì 29 aprile Maria Cecilia Scaffardi, direttrice Caritas diocesana di Parma, con «Donne e povertà: le risposte del territorio» e giovedì 6 maggio lezione di Nicola Reggiani, docente Unipr di Papirologia, «Donne che denunciarono: alcune voci dal mondo antico». Ultimo appuntamento giovedì 20 maggio con Marco Deriu, docente Unipr di Sociologia della comunicazione politica e ambientale, con «La testimonianza di Etty Hillesum: tra autonomia interiore e resistenza esistenziale».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA