×
×
☰ MENU

scuola

La III U del Marconi ha vinto il premio B SDGs con un progetto di coltura idroponica

Con B Corp School le B Corp e le benefit italiane si uniscono per portare nuovi modelli di business sostenibili tra i giovani

06 Giugno 2022,12:41

Si è tenuta la 5° edizione della Changemaker Competition di B Corp School, il programma didattico per le Scuole Superiori che rientra nel piano Rigenerazione Scuola del MIUR, nel palinsesto della European Green Week ed è patrocinato da ASviS (Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile).

I ragazzi della III U del liceo Marconi hanno vinto il Premio B SDGs, per la startup che ha maggiormente condiviso valori e obiettivi degli SDGs, con E.H.S. - Ecological Hydroponic System: attraverso la vendita di piante e semi per la coltivazione idroponica, vuole portare benefici all’ambiente circostante riducendo le emissioni di CO2.


B Corp School è stato realizzato in collaborazione con Chiesi, CORSICEF, Confindustria Mantova, Assimoco, Wekiwi, Nativa, Organizzare Italia, Assobenefit, Bottega Filosofica, DLM - De Michelin Lanciani Motta, Davines, Fondazione di Comunità Milano Onlus, Fondazione Compagnia di San Paolo. I premi sono stati assegnati da: Progetto Quid, Yves Rocher, Stanhome, Save The Duck, GARC e Mondora.
A questa edizione di B Corp School hanno partecipato 50 classi di 23 scuole di tutta Italia, dalla Lombardia alla Sicilia, coinvolgendo più di 1.000 studenti, 60 docenti e 40 mentor esperti di imprese B Corp. Le classi, guidate dal team InVento Lab e da mentor esperti provenienti dal mondo dell’imprenditorialità sostenibile, sono arrivate alla creazione di una vera e propria B Startup2.
L’obiettivo comune è creare impatti positivi attraverso la realizzazione di progetti scalabili, tecnologici e circolari in grado di trasformare sprechi in risorse e di sensibilizzare i rispettivi territori di appartenenza sulle tematiche ambientali. Questi giovani changemakers, che si sono attivati per il loro territorio nel trovare una soluzione alle varie problematiche ambientali e nel raggiungere alcuni obiettivi dell’Agenda 2030, diventano un esempio per la società, dei promotori del cambiamento.
Tra le speaker che hanno partecipato, troviamo donne d’eccezione provenienti dal mondo dello sport, dell’ingegneria e dell’arte: Sofia Bonicalza (campionessa italiana di atletica under 20, attivista ambientale e testimonial Adidas), Anne De Carbuccia (artista ambientale) e Annalisa Corrado (ecologista e coportavoce di Green Italia).
Presente anche l’Onorevole Mauro Del Barba, Presidente di Assobenefit, che ha ricordato che i giovani possono giocare un ruolo importante nella costruzione di un nuovo paradigma economico.

Dichiara: “Complimenti per l’iniziativa di B Corp School: questa iniziativa a cui siete chiamati, vi chiede di co-partecipare alla ridefinizione del modello di sviluppo assieme al mondo delle imprese.”
Giulia Detomati, CEO InVento Lab, spiega “Il numero delle B Corp e delle Benfit che stanno investendo sulle nuove generazioni sta aumentando esponenzialmente: felici di mettere a disposizione le nostre competenze per guidare questo cambiamento”.
Annalisa Corrado, co-portavoce di Green Italia, racconta: “La Changemaker Competition è un'occasione meravigliosa, fa bene pensare che i ragazzi e le ragazze si sono adoperati in tutti i settori della sostenibilità aiutandoci in questa battaglia, che non può che essere intergenerazionale e intersezionale. Un’operazione culturale è fondamentale per far capire che possiamo davvero cambiare le cose: le soluzioni esistono e ci sono persone che hanno creato imprese vincenti. Ne parlo nel libro “Green Heroes" su cui ho lavorato assieme ad Alessandro Gassman, in cui tra gli eroi del pianeta raccontati c’è anche InVento Lab.”
Il programma della Changemaker Competition 2022 si è concluso con la premiazione delle B startup più innovative ideate dagli studenti valutate da una Giuria di 43 esponenti di prestigio del mondo imprenditoriale, accademico e giornalistico della sostenibilità. Sul podio troviamo:
1° WatEar - 3N, Istituto Superiore Ferrari-Hertz di Roma. WatEar è un prodotto innovativo composto da materiali riciclabili che aiuta a prevenire lo spreco d’acqua attraverso un dispositivo di rilevamento sonoro, collegato ad un software che ne registra i tempi di utilizzo.
2° EzBike - 4C, Liceo Bottoni di Milano. EzBike è un’app che permette di mettere in contatto i privati che possiedono biciclette inutilizzate con chi ne ha bisogno.
3° Jeans Up - 3A, Istituto Superiore Romani di Casalmaggiore (CR). La startup mira al riciclo di jeans inutilizzati, sia fondi di magazzino che usati.
Premi extra assegnati:
● Il Premio B Community, per la startup che ha dato i migliori risultati per impatto e coinvolgimento della comunità, va a Sound Out - 3A del Liceo Musicale Verdi di Milano: che ha stimolato le persone a riconnettersi con la natura attraverso concerti all’aperto, abbinati ad attività di earthing, grounding e yoga.
● Il Premio B Green, per la startup che ha sviluppato la tematica della sostenibilità nel modo più approfondito e innovativo, va a B-ITA - 4CCH + 3AMME dell’Istituto Fermi di Mantova: la startup mira alla riduzione delle emissioni di CO2 trasformando gli sprechi alimentari in biocombustibile.
Il Premio B SDGs, per la startup che ha maggiormente condiviso valori e obiettivi degli SDGs, va a E.H.S. - Ecological Hydroponic System - 3U del Liceo Marconi di Parma: attraverso la vendita di piante e semi per la coltivazione idroponica, vuole portare benefici all’ambiente circostante riducendo le emissioni di CO2.
● Premio B Pop(ular) va a Green Recipe - 4C dell’Istituto Tecnico-Economico Montale di Tradate, Milano: che ha creato un’app per ridurre lo spreco alimentare, garantendo un consumo e una produzione responsabile.
Menzione InVento Lab e B Lab: Think About Eat - 4EC dell’Istituto Caramuel-Roncalli di Vigevano.
Menzione ReGeneration: URBANATURE - 3B del Liceo Musicale Verdi di Milano.

I NUMERI DELLA RETE B CORP Nel mondo sono 4.500 le società che sono entrate a far parte della rete B Corp e stanno misurando i propri impatti sui lavoratori, sul territorio, sulla società. Presente in 153 settori e in 77 Paesi, il movimento B Corp ha un unico obiettivo: ridefinire un nuovo paradigma di business adeguato ai nostri tempi, concreto e replicabile. In Europa, sono più di 850 le aziende certificate B Corp nei 23 paesi e l’Italia è uno dei paesi a maggior concentrazione di B Corp e Benefit corporation.
Approfondisci con il Report 2021. All’interno di questo scenario, in continua crescita, con un movimento globale di società che utilizzano il business come forza positiva verso il territorio e la società, si colloca la B Corp School di InVento Innovation Lab come motore e convogliatore dei giovani in questa evoluzione.
ABOUT InVento Innovation Lab InVento Innovation Lab è la prima B Corp che si occupa di Education sui temi dell’imprenditorialità B per la diffusione di modelli economici e d’impresa rigenerativi tra le nuove generazioni. InVento Lab è anche partner di B Lab per l’accompagnamento delle aziende verso l’adozione di modelli rigenerativi, supportando le organizzazioni nel processo di trasformazione in Società Benefit/B Corp e in azioni di community engagement. InVento Lab è founder di B Corp School, in partnership con la community italiana ed europea delle B Corp, la prima iniziativa di imprenditorialità che mette in connessione la rete delle B Corp e delle società Benefit con le scuole italiane per la creazione dei progetti di start up “migliori per il mondo”. Collabora con il MIUR fornendo attività di formazione per insegnanti e studenti e negli ultimi sei anni ha formato più di 26.000 studenti, 1.100 insegnanti e 450 istituti di istruzione primaria e secondaria in tutta Italia oltre che in altri Paesi come il Regno Unito, creando così nuove connessioni tra scuole e B Corp. È partner ufficiale di numerosi network internazionali quali Ashoka, B Lab e Global Ambassadors del movimento B e collabora con le reti B Women, Now Partners, Assobenefit e B Corp Way.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI