Sei in Animali

animali

Un aiuto per Domitilla e Penelope le asinelle amiche dei bambini

di Rose Ricaldi -

06 febbraio 2021, 08:54

Un aiuto per Domitilla e Penelope le asinelle amiche dei bambini

La Fattoria di Marcovaldo è un piccolo rifugio situato nel borgo di Brugnola, vicino a Bardi, in cui, oltre a cani e gatti, trovano ospitalità animali «da laboratorio» e «da reddito» recuperati da maltrattamenti, sequestri o salvati dal macello. Una scelta che Manuela Riboldi e il marito Gilberto Sabattini portano avanti da anni con amore e impegno: «Nel nostro rifugio – spiega Manuela - gli animali sono semplicemente loro stessi, ognuno ha un nome, ognuno è un individuo con la sua personalità unica e irripetibile. Tutti i nostri animali sono stati adottati tramite associazioni, canili, recuperati personalmente da noi o giunti qui dopo sequestri giudiziari». 
A La Fattoria di Marcovaldo, insieme a gatti, cani e roditori, convivono in armonia galline, galli, conigli, asini e capre: «Visitare un rifugio – sottolinea la Riboldi - può dare una spinta motivazionale ed emotiva verso una scelta che riteniamo importantissima: quella di non mangiarli». 


FAMIGLIA SPECIALE
Anche le asine Domitilla e Penelope fanno parte di questa famiglia speciale: «Domitilla – racconta - proviene da un allevamento abusivo in provincia di Bologna, dove era usata come fattrice; i suoi puledri venivano poi macellati. Penelope è l’unica figlia che abbiamo potuto salvare. Ora vivono insieme e regalano ragli felici a chi viene a trovarle, e accompagnano, alla longhina, i bambini della scuola dell’infanzia durante piccole passeggiate nel bosco». 
Per garantire una migliore e più veloce pulizia della stalla di Domitilla e Penelope, l’associazione «La Fattoria di Marcovaldo» necessita di una motocarriola elettrica: Manuela e Gilberto gestiscono un B&B e agriturismo a Brugnola in cui propongono un delizioso menu vegetale completamente cruelty free ma, a causa delle chiusure a seguito dell’emergenza Covid-19, ora stanno attraversando un momento di difficoltà e non possono affrontare questa spesa, che si andrebbe ad aggiungere alle altre legate al mantenimento ed alla cura degli animali. È stata perciò lanciata una raccolta fondi all’indirizzo https://www.gofundme.com/manage/una-carriola-per-le-asine aperta a chiunque volesse aiutare le asinelle. È inoltre possibile sostenere l’associazione tramite donazione all’IBAN IT13A3608105138219868819877 (Postepay Evolution).