Sei in Ditelo al veterinario

gatti

Come i nostri gatti comunicano con noi

Ditelo al veterinario. Risponde la dottoressa Paola Faccini

di Paolo Faccini -

11 giugno 2020, 08:53

Come i nostri gatti comunicano con noi

Buongiorno dottoressa Faccini, ho appena adottato un gattino di un paio di mesi, delizioso. E' la prima volta che scelgo un gatto, ho sempre avuto cani e talvolta non capisco cosa voglia comunicarmi con quel codino vibrante. Può spiegarmi un po'? Grazie.

Il mondo del gatto è diverso da quello del cane ed è tutto da scoprire. Intanto per prima cosa mi auguro che il gattino che ha adottato faccia le fusa quando si acciambella vicino a lei, segno che sta bene, si sente al sicuro ed è rilassato. Un gatto che fa le fusa è uno dei regali più piacevoli che madre natura ci abbia messo a disposizione.
Un micio ha diversi sistemi per farci capire il suo stato d'animo: attraverso le vocalizzazioni più o meno intense (sommessi miagolii per invitarci al contatto o forti versi per irritazione o dolore), attraverso i movimenti della coda, il diametro degli occhi (l'occhio socchiuso indica piacere, l'occhio sbarrato, come anche la pupilla, di solito segnala paura),  gli strofinamenti contro gli oggetti o su di noi per lasciare tracce odorose di pacificazione ed amicali.
La coda, alla quale lei si riferisce, può essere usata in tanti modi: come organo di equilibrio, quando il gatto si esprime al meglio nelle sue performance di equilibrista, oppure scodinzolando e questo può diventare un avvertimento di insicurezza, ossia il gatto non sa bene cosa fare. Quando invece la sbatte in maniera secca e con vigore, meglio sospendere qualunque tipo di contatto per evitare una reazione aggressiva: può essere in conflitto con un suo simile o può non gradire affatto le nostre carezze e/o manipolazioni. Se, al contrario, il micio tiene la coda alzata, bella dritta con la punta un po' piegata ad angolo retto, magari la fa vibrare mentre ci viene incontro, lo possiamo accarezzare ed ecco che questa è proprio una manifestazione di piacevole interazione. Un gattino di pochi mesi che ha questo atteggiamento è sicuramente socievole, fiducioso, curioso e ha voglia di conoscere l'ambiente che lo circonda.