14°

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Maneskin

Maneskin

MUSICA

Primo tour in Europa per i Maneskin. Ecco le date all'estero e in Italia

1commento

Grande Fratello

REALITY SHOW

Grande Fratello: sempre più baci appassionati fra Giulia e Francesco Video

Birrifici in fiera a Sorbolo: ecco chi c'era - Foto

FESTE PGN

Birrifici in fiera a Sorbolo: ecco chi c'era Foto

Notiziepiùlette

Cucina di casa alla parmigiana con fantasia

CHICHIBIO

Trattoria Vigolante: cucina di casa alla parmigiana con fantasia

speciale trasporti

E-commerce, i numeri sono da capogiro: così spinge verso l’alto trasporti e logistica



Dall’Ue arrivano 40 milioni di euro per il binomio energia e trasporto

Venti miliardi di euro: tanto vale il mercato dell’e-commerce, che fa registrare un boom e candida il 2016 come migliore anno per gli acquisti online.

LO STUDIO
A certificarlo è una ricerca effettuata dall’Osservatorio eCommerce B2c e promossa dalla School of Management del Politecnico di Milano e da Netcomm. Una crescita, quella dell’e-commerce, inarrestabile, che vede l’aumento dei web shopper (ossia di coloro i quali hanno effettuato almeno un acquisto online) del 7%, fino a toccare quota 19 milioni, il 40% del totale dei web
user. In sostanza, quasi la metà degli internauti effettua acquisti online.

IL TRAINO DEI TRASPORTI
Nella classifica dei settori, spicca ancora una volta il turismo, trainato dalle prenotazioni online e dai trasporti.
Segue a ruota l’elettronica di consumo, che però fa registrare una crescita maggiore rispetto all’anno scorso. Abbigliamento,
editoria, arredamento e home living sono gli altri settori più cliccati. Insomma l’e-commerce in Italia piace sempre di più (sebbene non si avvicini nemmeno alle vette raggiunte in paesi come la Gran Bretagna e gli Stati Uniti, ma anche la Corea e il Giappone). Piace soprattutto la possibilità di acquistare beni e servizi via smartphone: dal cellulare si sono fatti acquisti per 3,3 miliardi di euro nel 2016, con una crescita del 63% rispetto all’anno scorso. Un mercato triplicato, che conferma l’importanza
di questo canale per il consumatore. Il tasso di riacquisto sale al 62,5% e indica che l’esperienza di acquisto online si
sta trasformando nel tempo da prima esperienza a riproduzione di un’esperienza già compiuta in passato. Ciò significa che meno di 4 acquisti online su 10 corrispondono a una prima esperienza presso un merchant mai utilizzato in precedenza. Gli acquisti online stanno quindi evolvendo in riacquisti e sono guidati dalla soddisfazione vissuta nelle esperienze precedenti.
Nel 16% dei casi la decisione d’acquisto matura in un percorso di orientamento che si svolge in rete lungo una serie di touch point: questi casi sono più numerosi degli acquisti guidati dalla pubblicità e del passaparola.

Le opportunità fornite dalla rete invitano a un solido ottimismo
Il boom dell’e-commerce è una notizia molto apprezzata soprattutto dalle imprese che vendono beni o servizi online, che ora guardano al futuro con rinnovato ottimismo. Secondo i risultati di una ricerca commissionata da eBay a Human Highway, quasi
9 aziende su 10 tra quelle che dispongono di un e-commerce hanno fiducia nel futuro proprio grazie alle opportunità
offerte dalla rete. Curioso notare come l’ottimismo aumenti man mano che si scende verso Sud, tradizionalmente
concepito come ancorato a vecchie abitudini e poco avvezzo all’innovazione.
In realtà negli ultimi anni sono sorte attività molto intraprendenti in questo senso e che hanno intravisto nell’ecommerce
un’opportunità da cogliere al volo.
Le possibilità offerte dal web sono infatti considerate il fattore trainante della ripresa: il 76,7% degli interpellati ritiene che il commercio elettronico li abbia aiutati a farli crescere.