19°

33°

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Via Emilia Est: il lungo aperitivo. Ecco chi c'era: foto

Arte&Gusto

Via Emilia Est: il lungo aperitivo Ecco chi c'era: foto

Beyoncé vuole girare un video al Colosseo ma arriva lo stop: è già occupato da Alberto Angela

ROMA

Colosseo off limits per Beyoncé: è già occupato da Alberto Angela, ilarità sul web Foto

Realcake dinastico

LONDRA

Servita al battesimo di Louis la torta nuziale dei principi. Sette anni dopo

Notiziepiùlette

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano

IL CASO

La folle guerra dell'Onu al Parmigiano: il commento

di Claudio Rinaldi

5commenti

november porc 2017

Ecco Sua Maestà, il Maiale: November Porc può iniziare

Quattro tappe, quattro weekend: la staffetta più golosa d’Italia, giunta alla 16esima edizione, riparte per deliziare i palati



Ecco Sua Maestà, il Maiale: November Porc può iniziare

Novembre è iniziato da poco e per gli amanti della tradizione gastronomica e dei sapori tipici, questo significa solo una cosa: November Porc. La tradizionale rassegna dedicata al maiale e ai gustosissimi prodotti che se ne ricavano è giunta alla sedicesima edizione, partita nei giorni scorsi con il weekend dedicato a “I Sapori del Maiale” di Sissa Trecasali. Dal 10 al 12 novembre la staffetta più golosa d’Italia fa tappa a Polesine Parmense con “Ti cuociamo Preti e Vescovi”, mentre il weekend successivo toccherà a Zibello deliziare i palati con “Piaceri e delizie alla Corte di Re Culatello” (da venerdì 17 a domenica 19). Grande chiusura infine a Roccabianca, il 24, 25 e 26 novembre, con “Armonie di spezie e infusi”. Quattro tappe, quattro weekend, all’insegna di gusto e tradizione.

NEBBIA? MEGLIO

Anche quest’anno, il motto di November Porc è “Speriamo ci sia la nebbia!”: a prima vista un controsenso - solitamente si ritiene questo evento atmosferico una seccatura - ma nella Bassa Parmense anche questa è davvero speciale. Non solo perché è parte integrante di un paesaggio unico e suggestivo, ma pure per la capacità di influire sulla bontà di alcune delle prelibatezze che si possono assaggiare durante i fine settimana della manifestazione, il Culatello in primis. La nebbia, infatti, favorisce la stagionatura di questo e di altri celebri salumi della zona, conferendo alle carni il gusto inconfondibile che ne decreta il successo. Ogni volta che si vede la coltre bianca posata sui paesi della Bassa, accompagnata magari dalla “galaverna”, va quindi tenuto conto che anche questi ingredienti sono fondamentali per permettere ai norcini locali di lavorare il maiale secondo i metodi e le tradizioni “di una volta”, mantenendo inalterati quei gusti che sono un vero e proprio patrimonio locale. Senza dimenticare che la nebbia, qui, è molto di più di un evento atmosferico, ma qualcosa di strettamente connesso all’anima del territorio: altrimenti perché tanti artisti - da Verdi a Bertolucci, passando per Guareschi - si sarebbero lasciati ispirare da questi luoghi o avrebbero ambientato qui le loro opere? Partecipare a November Porc, in qualche modo, significa anche condividere la suggestiva magia della Bassa Parmense.