15°

24°

IL METEO NEL TUO COMUNE

Notiziepiùlette

Borges, Ricci e il labirinto

Borges, Ricci e il labirinto

19/06/18

Ho conosciuto (qui nell’accezione di vedere) Jorge Luis Borges in occasione della colazione sull’erba offerta da Franco Maria Ricci al grande argentino (con lui aveva ideato la Biblioteca di Babele, ...

La Madre filippina e i burattini

La Madre filippina e i burattini

10/06/18

La Madre Filippina era la suora più amata dai bambini. Un donnone alto, con l'abito monacale classico nero, ma con le maniche sempre rimboccate fino al gomito e le mani sempre pronte per una ...

Coco Chanel e i gusci di noce

Coco Chanel e i gusci di noce

13/05/18

Lisetta, ancora piccola, amava vestirsi con gli abiti della mamma, che le arrivavano fino ai piedi. Sembrava una damigella e sognava di avere un atelier per confezionare le sue creazioni. Per ora si ...

Alfredo Kraus rinascerà la musica

Alfredo Kraus rinascerà la musica

22/04/18

La Musica è al proscenio, va ascoltata insieme a lui, Alfredo Kraus, il tramite, dalla dea prescelto… ”Carlotta conosce una melodia che suona al pianoforte al momento opportuno, quando starei per ...

Le zitelle e le operaie

Le zitelle e le operaie

08/04/18

La tranceria Mossini era una fabbrica dove si lavorava il compensato, le maestranze erano prettamente femminili. Tutte donne di giovane età. Quando suonava la sirena di uscita, le vedevi in gruppo ...

Non essere raggiungibili

Non essere raggiungibili

01/04/18

A lei piaceva stare nascosta come le lumache. Che nel prato, nelle siepi, sotto pezzi di corteccia, di rami caduti, di foglie umide se ne stavano chiuse nella loro conchiglia sigillata con la bava ...

Dalla ricchezza andata e ritorno

Dalla ricchezza andata e ritorno

25/03/18

Poteva venderli i suoi capelli, erano pochi ma li avrebbero comprati per rivenderli a Nosari, l’ebanista d’arte che li infilava come ornamenti nelle cornici… Gordon dai capelli sottili, fili di ragno ...

Quei tre ragazzi sempre insieme

Quei tre ragazzi sempre insieme

18/03/18

«Lamprota! Lemu! Lombardelli! Fuori!!!». Era sempre così, quei tre, in fila sull’elenco del registro di classe. Sempre insieme, uniti, nel bene e nel male. In fila anche nella vita. Le ragazze – che ...

La laurea del pullover giallo

La laurea del pullover giallo

12/03/18

Stefano aveva conseguito la laurea in giurisprudenza venerdì 13 marzo, giorno scaramantico. Sua madre non era voluta esserci: l'emozione era troppo grande. Era quasi mezzogiorno e non era ancora ...

Quel freddo inesorabile che pungeva la pelle

Quel freddo inesorabile che pungeva la pelle

04/03/18

Era freddo, un freddo che pungeva la pelle. Eppure la signora, appassita e serena, stava seduta davanti al bar. Un morbido cappotto nero la copriva fino alle caviglie. Ordinò, tra nuvolette di freddo ...

Il respiro pieno di ombre delle case abbandonate

Il respiro pieno di ombre delle case abbandonate

01/03/18

Amo le case abbandonate. Conosco il loro dolore. Muto. Composto. Anche quando il tetto è crollato, e le travi si mostrano come ossa denudate. Prima lì c’era vita. Qualcuno le abitava. E la casa nei ...

Il cercatore di chimere

Il cercatore di chimere

04/02/18

Alle sei del mattino nell’intrico boscoso dell’appennino Paolo con lo zaino era già a buon punto dell’itinerario . Pensava alla sua vita, mentre calpestava quel sentiero costeggiato da rovi di ...

Nel paese degli antichi odori

Nel paese degli antichi odori

28/01/18

Seduta sul divano, annoiata. Sono i primi giorni del 1997. Il tempo non è clemente, fiocchi di neve scendono copiosi e ammantano tutto di bianco. Non le è mai piaciuta la neve, copre tutto. Sul ...

Sei tornata, balda gioventù

Sei tornata, balda gioventù

21/01/18

Zio Isacco in famiglia lo ritenevano un genio: “Isacco dà lo scacco”. Scriveva di storia locale e durante la guerra conobbe personaggi appartati per motivi politici, o razziali come lui, in una ...

L'onda lunga del Tempo

L'onda lunga del Tempo

14/01/18

Al mattino, quando una disperazione sorda l’assediava, l’unica salvezza era quella di aprirsi un varco e fuggire. Lasciva la colazione sul tavolo, la tazza fumante, la marmellata, le fette imburrate ...

Oltre il muro dell'incertezza

Oltre il muro dell'incertezza

07/01/18

Luisa, immobile da giorni su una poltrona, osservava i fatti consueti allineati nel tempo come uccelli sui fili della luce. I fatti consueti starnazzavano con le ali colorate, inutili e atrocemente ...

Gente, c'è lo straccivendolo

Gente, c'è lo straccivendolo

17/12/17

«A ghe 'l strasser!». «C'è lo straccivendolo!». Si sentiva la sua voce gridare da lontano. Passava ogni settimana con un carretto tirato dal cavallo e, lì sopra, caricava tutto ciò che nelle case non ...