Sei in Spettacoli

festival di sanremo

Bugo: 'Mi ha insultato'. Morgan: 'Ha 'violentato' Endrigo'. Squalificati

08 febbraio 2020, 08:42

Bugo: 'Mi ha insultato'. Morgan: 'Ha 'violentato' Endrigo'. Squalificati

Bugo: "Morgan mi ha insultato pesantemente prima di entrare"

Insultato sulla scala che porta al palcoscenico dell’Ariston. Bugo, in una conferenza stampa da lui indetta per spiegare i dettagli del caso scoppiato in diretta tv con Morgan, afferma di avere ricevuto pesanti insulti proprio dal suo "compagno di viaggio". "Noi artisti - racconta ai giornalisti - dobbiamo fare una scala, proprio lì sotto ci siamo incontrati. Morgan faceva battute su un ragazzo della nostra squadra. Gli ho detto Marco basta, andiamo lì a divertirci, domani ne parlerete. Facciamo per salire sulle scale ed è lì che in quel momento Morgan dice figlio di... che c... vuoi sei uno sfigato. Lì con noi c'erano due della Rai, non racconto favole, ha continuato. Non ho mai replicato una volta, non è il mio stile. Lui è sceso, io non sapevo se uscire, sono rimasto indietro, poi sono sceso anch’io. Morgan ha fatto questo gesto, figlio di... fai cag... non vali un cazzo, sei una m... Scendiamo, i fogli li ho visti dopo. I fogli li ho visti quando li ho presi. Guardavo dritto, appena detto la prima frase ho pensato "cosa succede?". Ha continuato, menomale che ho avuto sangue freddo a non fare scenate, ho preso il foglio e sono uscito. Io ho scritto una canzone e lui la canta con un altro testo".  "Sono uscito, emotivamente turbato. La prima cosa che volevo fare è scusarmi con Amadeus, le pagliacciate non sono mai piaciute. Non sono riuscito a scusarmi, volevo uscire sul palco, chiedere scusa per il problema che avevo creato io. Non l'ho trovato, sono rimasto lì un pò. Non ho più visto Morgan, non gli ho mai scritto, non mi ha mai scritto. Sono riuscito a incontrare Amadeus". Bugo, nella sua conferenza stampa, ha voluto raccontare ai giornalisti i motivi che lo hanno convinto a lasciare il palco. "Non ho pensato se esco mi buttano fuori. Sentire una canzone che non era solo cambiata, erano offese dirette nei miei confronti, non potevo rimanere lì. La prima reazione era chiedere scusa. Sono turbato. Vado avanti, è uscito il mio disco, vado avanti con la promozione". 

Morgan: "Bugo ha violentato Endrigo"

«Bugo ha violentato Sergio Endrigo nella serata delle cover, ero incazzato. Non ha saputo reggere quel palco": così Morgan motiva l’exploit sul palco dell’Ariston contro l’artista con il quale, prima di essere squalificato, era in gara a Sanremo tra i big con la canzone "Sincero". E conferma di averlo insultato un attimo prima di andare in scena. «Valerio Soave è il responsabile della frattura tra me e Bugo. Un manager che gestisce un artista e gli rovina il sogno della sua vita è un bravo manager?», si chiede Morgan rispondendo ai giornalisti. «Aveva l’intento di farmi andare via per fare emergere Bugo. 'Morgan deve rinunciare', pensava, e così ha iniziato a fare mobbing a me con la non assegnazione o il cambio di compiti e cose così». Secondo Morgan, che è un fiume in piena, «Bugo si è fatto giostrare da un’associazione a delinquere all’insaputa di Amadeus. Volevano farmi le scarpe - aggiunge - ed io mi sono divertito con le armi della parola».  Bugo avrebbe venduto sua madre per andare a Sanremo, era la sua ultima chance». Morgan ci va pesante su Bugo, dopo l’eliminazione dal festival. «Lo ringrazio di essersene andato, mi ha fatto un favore». «Mi vergogno della mia firma sulla canzone 'Sincero'. Sono stato io a fare un favore a loro prestando il mio nome e non il contrario ed è sempre grazie alla mia presenza che Bugo è stato preso a Sanremo": lo dice Morgan prima di aggiungere che l’artista che era in gara in coppia con lui «avrebbe venduto sua madre per fare il Festival, la sua ultima chance. Fa brutta figura ogni volta che apre bocca - aggiunge - e hanno fatto di tutto per farlo emergere». Quello che è accaduto è stato, dice Morgan, una reazione: «Sono stato violentato per settimane».

Bugo e Morgan squalificati

«Bugo e Morgan non ci saranno stasera, neanche Bugo da solo». Lo afferma Amadeus. «Nè in gara ovviamente, nè fuori gara. Bugo si è fisicamente ritirato e questo porta all’esclusione del brano dalla gara».  «L'abbandono da parte di Bugo ha comportato l’eliminazione del brano. Discorso diverso sarebbe stato se essendo la canzone di Bugo se ne fosse andato Morgan: avremmo valutato permanenza di Bugo».  «In questo momento non ci sono», ha aggiunto spiegando che ulteriori valutazioni potranno essere fatte nella giornata. 

Amadeus: "Bugo mi ha chiesto scusa"

 "Bugo è una delle persone più educate, la prima cosa che mi ha detto è stata 'ti chiedo scusà. Lui era triste, affranto per avermi creato un problema. Siamo stati fino alle 4 del mattino a parlare e mi ha detto ti chiedo scusa. Morgan mi ha mandato un messaggio, anche lui era dispiaciuto, ho risposto che è un artista. Genio e sregolatezza, ci sta. Ci sta che in un rapporto d’amicizia ci possano essere incomprensioni. Sono due persone che si vogliono bene, mi auguro che possano chiarirsi". Così Amadeus a Sanremo parlando della vicenda Bugo- Morgan.

Il regolamento

Bugo e Morgan, come ha annunciato ieri sera sul palco il direttore artistico del festival Amadeus, sono stati squalificati dalla gara di Sanremo per «defezione». Il Regolamento del festival ne parla nelle Disposizioni generali e finali, all’interno del paragrafo Esibizioni e prove. 
«In tutti i casi di defezione o di esclusione, da qualsiasi motivo determinate, con salvezza di ogni ulteriore diritto e/o azione previsti dalla legge e/o dal presente Regolamento - si legge - il direttore artistico avrà l’insindacabile facoltà, valutate le circostanze del caso, di scegliere e invitare un altro artista con relativa canzone nuova (secondo i criteri regolamentari indicati precedentemente) o di non procedere ad alcuna sostituzione». 

I discografici di Bugo: "Morgan un ospite, non capiamo la squalifica"

«Il brano è di Bugo con un feat. di Morgan, e Morgan aveva firmato la liberatoria che lo impegnava a non offendere la Rai e tutti. Quello che non capiamo è perchè si sia stato squalificato anche Bugo». Lo hanno appena spiegato i discogrtafici di Bugo, in un incontro estemporaneo con i giornalisti in sala stampa dopo la squalifica del brano 'Sincerò. 
«Bugo - hanno sottolineato - non sapeva che Morgan avrebbe cambiato il testo, Era solo special guest, invitato a cantare nella canzone, inclusa nell’album di Bugo che è uscito oggi». 
I problemi sono iniziati ieri con l’esibizione nella serata delle cover, «hanno provato male e tardi, perchè alcune partiture erano completamente sbagliate. Non sono riusciti a provare bene e ieri è successo il disastro che abbiamo visto. Morgan voleva fare il pianista, il direttore d’orchestra, il cantante e forse anche il presentatore. E alla fine è uscito è uscito quello che è uscito. Sulla follia altrui non abbiamo gestione

Morgan: "Bugo voleva liberarsi di me"

 «La partecipazione a Sanremo è nata perchè Bugo mi ha chiesto di fare un pezzo con lui per andare a Sanremo. Sarei stato la persona che gli avrebbe permesso di fare il Festival, perchè senza di me non lo avrebbe certamente fatto». Lo spiega Morgan in un’intervista, ricostruendo i motivi dello scontro con Bugo che ha portato al colpo di scena di ieri notte e alla squalifica della coppia dalla gara. 
«Bugo - afferma Morgan, intervistato da Ernesto Assante - è caduto vittima di una gestione che lo ha caricato a molla contro di me». I problemi sono nati già durante la serata delle cover: «E' stata un’Odissea. Mancanza di prove, problemi con l'orchestra, arrangiamenti sbagliati e scomparsi, ma alla fine io faccio un impresa eroica e riusciamo ad andare in scena. E lì Bugo prende il microfono e, senza badare a quello che era previsto e concordato anche con la regia, va davanti, sul proscenio e canta tutta la canzone, non solo il pezzo che doveva cantare lui, fa la strofa e il ritornello. Come quei dilettanti che vogliono andare avanti a tutti per farsi notare e fare i protagonisti. E’ stato un gesto di sfida nei miei confronti, un affronto che ha fatto a me». «Ho capito - aggiunge - che era vero quello che già avevo pensato nel pomeriggio con il problema delle prove: lui voleva liberarsi di me. Ma allora ho pensato a una contromossa». 
Prima ha immaginato «una versione karaoke», per rovinare il pezzo «come lui ha rovinato la canzone di Endrigo». Poi ha capito che, non conoscendo il pubblico la canzone, il karaoke non avrebbe funzionato: «Quindi, pochi minuti prima di salire in scena, ho cambiato il testo». «Ho preso il testo originale e ne ho invertito il senso, ho semplicemente messo un sensore negativo e gliel'ho cantato. Lui si è spaventato ed è andato via. Ma poteva coglierne l’ironia», sostiene Morgan. «Allora diciamo che lui voleva liberarsi di me e io invece mi sono liberato di lui e l’ho fatto con le parole». «Ma non fa niente. Alla fine a me non interessa di essere qui dentro, mentre a lui si», conclude.
 

I motivi della lite

Tutto inizia durante le prove della cover "Canzone per te", giovedì, scelto da Morgan. I testimoni spiegano che "Hanno litigato come cane e gatto per tutto il tempo delle prove. Morgan voleva fare tutto, scrivere le partiture, dirigere l'orchestra, suonare il piano e cantare. Bugo era perplesso. Ma alla fine non c'è stato verso e Morgan si è imposto". Bugo era contrariato. Lette le partiture che le erano state consegnate, l'orchestra ha definito "incomprensibile" e "insuonabile" il lavoro di Morgan, il quale ha reagito scrivendo una lettera ad Amadeus (e per conoscenza a mezza produzione Rai e a tutti i giornalisti) in cui spiegava che non avrebbe partecipato alla puntata delle cover perché boicottato. Situazione rientrata grazie al lavoro di diplomazia di Amadeus. Ed ecco i due cantanti in sala prove. Come prevedibile le cose sono degenerate. La sera, durante l'esibizione Morgan si è arrabbiato perchè Bugo ha cantato tutta la canzone compresa la sua parte. Nel dopofestival altra lite con Morgan che rinfaccia a Bugo: "Senza di me tu qui non saresti mai arrivato". Arriviamo a venerdì con Morgan che già alla mattina  ha iniziato a lamentarsi: "è un ingrato", "un traditore". Alcuni testimoni raccontano che, prima di entrare in scena "Morgan ha spiegato a Bugo che aveva intenzione di cambiare il testo. Bugo non aveva idea di che cosa avrebbe cantato quell'altro ma era evidentemente contrario. Gli ha detto di no, che non avrebbe dovuto nemmeno provarci. Morgan si è avvicinato minaccioso, ha perso la testa" mentre Amadeus era sul palco. Il conduttore li ha chiamati, Morgan ha sceso le scale, Bugo che non voleva entrare è stato praticamente spinto in scena. Il resto si sa come è andato a finire.

Il testo modificato

«Le brutte intenzioni, la maleducazione, la tua brutta figura di ieri sera, la tua ingratitudine, la tua arroganza, fai ciò che vuoi mettendo i piedi in testa», «ma tu sai solo coltivare invidia», «ringrazia il cielo se sei su questo palco, rispetta chi ti ci ha portato dentro e questo sono io». In questo modo Morgan ha modificato il testo della canzone Sincero, provocando l’uscita di scena di Bugo che ha interrotto la performance sul palco dell’Ariston. 

LA CLASSIFICA
Diodato si prende quarta serata
Questa la classifica relativa alla quarta serata, con il voto espresso dalla Giuria della Sala Stampa: 1) Diodato 2) Francesco Gabbani 3) Pinguini Tattici Nucleari 4) Le Vibrazioni 5) Piero Pelù 6) Tosca 7) Rancore 8) Elodie 9) Achille Lauro 10) Irene Grandi 11) Anastasio 12) Raphael Gualazzi 13) Paolo Jannacci 14) Rita Pavone 15) Levante 16) Marco Masini 17) Junior Cally 18) Elettra Lamborghini 19) Giordana Angi 20) Michele Zarrillo 21) Enrico Nigiotti 22) Riki 23) Alberto Urso. Bugo e Morgan squalificati. 

9 MILIONI E MEZZO DI SPETTATORI

Sono stati 9 milioni 503mila, pari al 53.3%, i telespettatori che hanno seguito ieri in media la quarta serata del Festival di Sanremo, che ha incoronato Leo Gassmann vincitore tra le Nuove Proposte e ha visto poi, in chiusura, la squalifica di Bugo e Morgan. 
L’anno scorso la quarta serata del festival aveva raccolto in media 9 milioni 552mila spettatori pari al 46.1% di share.