Sei in Spettacoli

INTERVISTA A ALDO PIAZZA

'Con Ape Revolution, i miei show vintage e nuovi sono sulla web tivù'

La prima puntata sarà visibile fino a stasera, quindi sarà caricata la seconda 

di Pierangelo Pettenati -

29 maggio 2020, 14:43

'Con Ape Revolution, i miei show vintage e nuovi sono sulla web tivù'

Sta entrando nella «fase 2» anche la presenza sul web e sui social degli artisti; dopo i video casalinghi o la pubblicazione di spettacoli e concerti storici o inediti, ora molti si stanno organizzando per trasferire, almeno parte dell’attività, sul digitale  sfruttandone le potenzialità. Tra questi, il performer parmigiano Aldo Piazza, che venerdì scorso ha iniziato la programmazione di «Ape Revolution» sul canale web «Bis - TV» (www.bis-trot.com/ape-television).

Cos’è «Ape Revolution»? 
La risposta viene direttamente dal protagonista: «È il mio lavoro, spostato sul web. Abbiamo iniziato con i miei dj set, poi, uno alla settimana, abbiamo pubblicato le riprese dei miei spettacoli teatrali, che per la prima volta andavano sul web. Nel frattempo abbiamo messo a punto il programma vero e proprio in cui faccio tutte le parti: conduco, interpreto gli ospiti, ci sono le imitazioni dei personaggi famosi, le situazioni che prendono spunto da altre rubriche tv. È il mio mondo portato in un programma unico».

Quando è nata questa idea? 
«L’idea è venuta durante il lockdown totale, quando eravamo chiusi in casa, senza alcun modo di agire, pensare o progettare qualsiasi cosa che riguardasse gli spettacoli live. Era quel momento in cui ci è caduto tutto addosso e abbiamo dovuto affrontare la novità, impreparati come tutti. Con Giuseppe Bisbano, che ha aperto questa web tv, abbiamo pensato che fosse il posto giusto dove mettere i contenuti riguardanti il mio lavoro».

Chi si abbona, quindi, può vedere contenuti sia inediti (e anche d’annata), sia realizzati appositamente per la trasmissione… 
«Sì, nel mio archivio ho ritrovato dei video degli albori, in cui non ero neanche truccato; roba trash che però fa molto ridere. Ci sono anche mix di riprese fatte dal pubblico durante gli spettacoli. La trasmissione è dichiaratamente fatta in casa, ma è dinamica, bella da vedere, curata sia dal punto di vista grafico che delle musiche e realizzata comunque con impegno e professionalità».

Avete già avuto dei riscontri?
«Sì, sta piacendo e chi si è iscritto è rimasto colpito perché non si aspettava una cosa del genere. La trasmissione conserva quel fai da te che diventa bello proprio perché è una sua caratteristica».
La prima puntata di Ape Revolution è stata pubblicata venerdì scorso e sarà visibile fino alle 18.59 di oggi, quando sarà sostituita dalla seconda. L’abbonamento è settimanale e permette di vedere i contenuti quando e quanto si vuole; può essere rinnovato oppure disdetto in ogni momento e, per chi lo desidera, ci sono anche i «tips», le donazioni libere per il sostegno all’artista molto diffuse negli Stati Uniti.

«Ho già ricevuto anche diversi “tips” – conclude Aldo – a dimostrazione dell’affetto del pubblico per il mio lavoro».