Sei in Spettacoli

FESTIVAL VERDI

Riapre il Teatro Regio (con 600 posti): l'Ernani non si farà al Parco Ducale per maltempo

Il 25 e 27 con la direzione di Michele Mariotti. Cambiano i posti, previsti rimborsi per chi rinuncia. Non sarà aperta al pubblico la prova generale di mercoledì

21 settembre 2020, 20:40

Riapre il Teatro Regio (con 600 posti): l'Ernani non si farà al Parco Ducale per maltempo

Il Teatro Regio riapre dopo il lockdown per ospitare l'Ernani in forma di concerto nel cartellone del  Festival Verdi venerdì e domenica: il maltempo costringe infatti a spostare l’esecuzione dal Parco Ducale al Teatro Regio, la cui capienza è stata di recente ampliata a 600 posti, disposti in modo conforme alle direttive governative e regionali in materia di tutela della salute pubblica. La nuova assegnazione dei posti sarà effettuata dalla Biglietteria del Teatro Regio cercando di tenere conto della categoria dei posti acquistati per il teatro all’aperto al Parco Ducale. Il Teatro fa sapere che per la limitata e diminuita capienza della Sala  e per la differenti tipologie di settori tuttavia, non per tutti i posti tale presupposto potrà essere mantenuto, per questa ragione il Teatro confida che il ritrovato piacere di un’imprevista serata all’opera al Regio consenta al pubblico di superare gli eventuali disagi per un posto che non si è potuto scegliere, facendo prevalere la gioia di ritrovarsi per la prima volta nell’abbraccio dei suoi stucchi.

Chi non vorrà assistere all'opera in Sala  avrà comunque la possibilità di chiedere il rimborso del biglietto entro il prossimo 10 ottobre.

La prevista prova generale di mercoledì 23 (alle 20) non potrà essere aperta al pubblico. Anche in questo caso gli spettatori potranno richiedere il rimborso del proprio biglietto entro il 10 ottobre esclusivamente presso la biglietteria del Teatro

In entrambi i casi, per la richiesta di rimborso sarà necessario restituire il biglietto originale alla biglietteria, eventualmente inviandolo a mezzo posta, come imposto dalla normativa tributaria.

“Tornare all’opera, in sicurezza, tra le mura del Teatro Regio, - dichiara Anna Maria Meo, Direttrice generale del Teatro Regio e Direttrice artistica del Festival Verdi - è un altro piccolo passo in direzione di una ritrovata e diversa normalità, che compiamo preparati e secondo tutte le cautele che garantiscano, ben oltre gli obblighi imposti dalle norme a tutela della salute pubblica, un ascolto sereno e gioioso alla comunità del Regio. Tornare a incontrare il nostro pubblico al Regio dopo tanto tempo sarà certamente molto emozionante”.

Cast e date 

Michele Mariotti sul podio della Filarmonica Arturo Toscanini e del Coro del Teatro Regio di Parma, preparato da Martino Faggiani torna al Festival Verdi dopo nove anni e dirige per la prima volta Ernani, in programma al XX Festival Verdi venerdì 25 e domenica 27 settembre 2020, ore 20.00, al Teatro Regio di Parma, ove l’opera in forma di concerto è stata spostata per le incerte condizioni meteorologiche.

Interpreti Piero Pretti (Ernani) ed Eleonora Buratto (Elvira) entrambi al debutto nel ruolo e al Festival Verdi. Vladimir Stoyanov (Don Carlo), Roberto Tagliavini (Don Ruy de Silva), Carlotta Vichi (Giovanna), Paolo Antognetti (Don Riccardo), Federico Benetti (Jago). L’opera, come consuetudine del Festival Verdi, sarà eseguita nell’edizione critica a cura di Claudio Gallico, The University of Chicago Press, Chicago e Casa Ricordi, Milano.

Ernani, che manca dal Teatro Regio di Parma da 15 anni, sarà trasmesso in diretta su operastreaming.com, venerdì 25 settembre 2020, dalle ore 20.00, inaugurando il nuovo cartellone del primo portale online gratuito dedicato all’opera lirica in Italia. Il progetto triennale, sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna e realizzato in collaborazione con Edunova e Università di Modena e Reggio Emilia, è nato per divulgare e diffondere la passione per la musica e la bellezza dell’opera lirica, per rendere fruibile a tutti lo spettacolo, soprattutto a chi non può assistervi dal vivo, attraverso una ricca programmazione di trasmissioni video realizzate nei principali teatri ed enti lirici della Regione, territorio di tradizione musicale e di produzione operistica di prestigio internazionale.