Sei in Spettacoli

Stefania Sandrelli: "Quante risate con Gigi"

Da Brancaleone al Maresciallo Rocca, tanti anni fianco a fianco

02 novembre 2020, 11:40

Stefania Sandrelli: "Quante risate con Gigi"

‌‌«Senza di lui la vita è più vuota, quante risate ci ha fatto fare, quante me ne ha fatte fare. Sono affranta, ci legava l’amicizia di una vita, ho avuto il privilegio di conoscerlo, lavorarci insieme, andare a cena insieme, ma so bene che questo non è solo un mio lutto ma di tutti gli italiani, tutti lo abbiamo amato, a tutti ha regalato risate. Ridere era proprio una sua missione», dice all’ANSA Stefania Sandrelli sua partner storica nella popolare serie Rai Il Maresciallo Rocca ma anche al cinema.

«Eravamo insieme in Brancaleone di Monicelli, davvero una vita fa, era il 1970. Lì su quel set, mi faceva ammazzare dalle risate. Lui aveva due ruoli, in uno c'ero anche io Pattume e Streghetta ossia Tiburzia da Pellocce, poi quando faceva l’altro, lo stilita Colombino, io assistevo alle riprese mi sedevo sulla sedia vicino Monicelli e mi godevo quel cinema», ricorda la Sandrelli.

«Quello fu il nostro primo incontro professionale ma fuori del set ci siamo frequentati tanto. Aveva verso di me un senso di protezione. Si andava a cena insieme in tanti amici e giù a ridere. Avrò visto 20 volte a teatro A me gli occhi. So di aver avuto un privilegio grande». aggiunge l’attrice che in Proietti aveva anche sostegno come lei stessa tiene a ricordare.

«A volte non ci credo di aver fatto tanto percorso nel cinema, lui me lo voleva sempre ricordare, per questo con me è stato tanto speciale. Nel suo essere grande artista era una grande persona, attenta, sensibile, con sentimenti profondi, di una generosità incredibile come tanti miei colleghi possono testimoniare con me. Oggi che provo questo dolore non posso che dire 'grazie grande Gigì».