Sei in Spettacoli

via smartphone

i-Verdi, la novità per scoprire Parma con gli occhi del Maestro

12 settembre 2021, 11:38

i-Verdi, la novità per scoprire Parma con gli occhi del Maestro

Giuseppe Verdi rivive ed è capace di guidarci alla scoperta della città di Parma con il suo sguardo unico sul mondo e la sua umanità. 
Tutto ciò è possibile grazie a «iVerdi», il progetto “site specific” creato per Parma e per il Festival Verdi a cura di Karakorum Teatro e Centro Teatrale MaMiMò che inaugura sabato 18 settembre - ore 18.00, 19.30, 21.00 -  e domenica 19 settembre - ore 11.00, 16.00, 21.00  - e che potrà essere poi fruito per tutta la durata di Verdi Off. Un’inedita esperienza immersiva che, a partire dal Teatro Regio, condurrà gli spettatori alla riscoperta dei luoghi di Parma con gli occhi (e le orecchie) di Giuseppe Verdi.

Il format
La proposta si basa sul format «Laika», sviluppato da Karakorum Teatro, che consiste in un chatbot, un sistema di dialogo automatizzato, che permette di far dialogare lo spettatore con un profilo Telegram. Nato con lo scopo di amplificare l’esperienza di “visiting” negli spazi delle città e nei luoghi museali, «Laika» pone lo spettatore in una dimensione immersiva, stimolando l’attenzione nei confronti dei dettagli e intensificando le percezioni rispetto all’ambiente circostante. Lo spettatore è in grado di intervenire anche direttamente sullo spazio reale, in cui vengono predisposti allestimenti su cui ciascuno può lasciare il segno. Una sorta di “audioguida” virtuale che permette allo spettatore di diventare parte attiva dell’ambiente circostante, accompagnato da stimoli sonori e creando, in base alle scelte che gli vengono poste di volta in volta, una storia del tutto personale e unica.

Come funziona
Il progetto «i-Verdi» utilizza il format «Laika» con una drammaturgia originale di testi, spazi, azioni e suoni appositamente creata per la città di Parma e per il Festival Verdi. L’utilizzo di «i-Verdi» è molto semplice: per vivere l’esperienza basteranno uno smartphone, degli auricolari, un profilo Telegram e una connessione internet attiva. 
Lo spettatore sarà in grado di dialogare attraverso il profilo Telegram con un’entità poetica virtuale, che lo guiderà di tappa in tappa nei luoghi e negli spazi della città. Ciascun percorso sarà determinato dalle scelte che lo spettatore effettuerà rispondendo alle domande che gli verranno poste di volta in volta, in modo da costruire una narrazione del tutto personale che rifletta il suo pensiero, le sue scelte, i suoi tempi. Il visitatore diviene protagonista dei luoghi e degli spazi che percorre, interagendo direttamente con lo spazio reale attraverso le azioni (scrivere, spostare o raccogliere un oggetto, tracciare un segno) o attraverso la sua semplice presenza negli spazi.

I percorsi
Ciascun percorso attraverserà i luoghi storici della città di Parma, con particolare riguardo a quelli più inesplorati e inusuali, avrà una durata di circa 90 minuti e non supererà 1,5 km di distanza
Al centro della narrazione, la poetica di Giuseppe Verdi e il suo modo di vedere il mondo, l’Italia e gli italiani, alla riscoperta di vizi, virtù, passioni e timori dell’uomo contemporaneo: un’occasione unica per vivere la città con lo sguardo del Maestro, riscoprirne il pensiero e l’umanità, seguendone le tracce in un percorso del tutto inedito.
r.s.

© RIPRODUZIONE RISERVATA