×
×
☰ MENU

tanti film inediti

Arena D'Azeglio, un'estate di prime visioni sotto le stelle

Arena D'Azeglio Un'estate di prime visioni sotto le stelle

di Filiberto Molossi

03 Luglio 2022,11:20

E' un po' come l'insalata di riso, quella preparata in casa, fresca e sul momento, che non vedi l'ora che sia estate per portarla in tavola: e metterci dentro le cose più buone che ti vengono in mente. E' un po' così l'arena del cinema D'Azeglio, che riapre domani servendo a un pubblico fedele e riconoscente una ricetta vincente (e assai gustosa) preparata con gli ingredienti migliori che offre il mercato: un mix di incontri con ospiti, film in lingua originale, prime visioni, eventi a ingresso gratuito, pellicole made in Italy. Sul piatto un cartellone che offre nel giro di un mese 19 film diversi, per lo più inediti nella nostra città. Tutte le proiezioni saranno alle 21.30: previsto anche un conveniente abbonamento da 27 euro a 6 proiezioni a scelta.

Gli ospiti

Inzio col botto, si potrebbe dire: perché domenica, per presentare l'ultimo film di Mario Martone, «Nostalgia», arriva nell'arena dell'Oltretorrente uno dei migliori e più carismatici attori italiani, Tommaso Ragno. Classe '67, grande interprete teatrale, Ragno da oltre vent'anni ha frequentato il grande cinema, diretto da inizialmente da Ferrario e poi tra gli altri da Bernardo Bertoucci (nel suo ultimo film, «Io e te»), Mazzacurati, Moretti, Alice Rohrwacher, Avati, Virzì. E, infine, Martone, con cui nell'88 aveva debuttato sul palcoscenico: e per il quale diventa un boss, temutissimo, del rione Sanità. Tre registi, invece si alterneranno nei prossimi giorni: per la rassegna della Fice «Accadde domani» l'11 in arena si terrà incontro con Lorenzo Bianchini, autore de «L'angelo dei muri», un interessante thriller soprannaturale, mentre il 12 sarà ospite del'arena Francesco Costabile, regista di «Una femmina», storia di una ragazza ribelle in una Calabria, dominata da riti e tradizioni. Lunedì 18 invece toccherà a «Voci d'acqua» di Fabio Pasini, l’ultimo documentario del filmaker sansecondino Fabio Pasini dedicato al Taro e al Po.

Le prime visioni

Sono tante e scandiscono la vocazione di un'arena che guarda sempre avanti, in cerca di frammenti di cinema che si muovono instancabili nelle crepe del muro dell'omologazione. E così domani il D'Azeglio inaugura la stagione estiva con «I giovani amanti», un appassionante melodramma con Fanny Ardant, 71enne che si innamora, ricambiata, di un uomo di 45. L'8, il 9 e il 10 invece si resta in Francia ma si cambia genere con la commedia gialla «Mistero a Saint Tropez», per poi passare il 14 e 15 a «The gray man», un thriller dei fratelli Russo con un super cast (Evans, Gosling e la De Armas), mentre dal 22 al 24 è la volta di «Secret love», storia d'amore, nel 1924, tra una domestica e un uomo benestante. Prima visione anche in chiusura del mese (il 31) con «Amanti»: il film di Nicole Garcia già in concorso alla Mostra del cinema di Venezia.

Panorama

Prime visioni - di grandissimo rilievo e ottima critica -anche nella rassegna organizzata da 24 Fps, entrambe in versione originale con sottotitoli in italiano. Il 21 tocca a «Il male non esiste», l'acclamato Orso d'oro di Berlino diretto dall'iraniano Mohammad Rasoulof, mentre una settimana dopo, il 28, c'è «Flee», film d'animazione «impegnato» di Jonas Poher Rasmussen da tre nomination all'Oscar.

The original ones

Una tradizione del D'Azeglio quella dei film in lingua originale: una buona usanza che viene ripetuta anche in arena. Cinque le proiezioni previste: «Finale a sorpresa», «C'mon c'mon», «Licorice Pizza», «Elvis» e «Il ritratto del Duca».

Accadde domani

Oltre a «Nostalgia» (il 3 con Ragno, poi ancora il 4 e 5), «L'angelo dei muri» e «Una femmina», la rassegna della Fice ripropone anche «Esterno notte, il bellissimo film fiume di Marco Bellocchio: prima parte il 25, la seconda il 30.

Le proiezioni gratuite

Sono due: a parte «Voci d'acqua», di cui abbiamo detto sopra, «La trattativa», il film di Sabina Guzzanti preceduto dal concerto disegnato «Palermo 1992» a cura di Pietro Aimi. Appuntamento conclusivo delle varie inizative messe in campo da Libera Parma e dal Comune in occasione del 30° anniversario delle stragi di Capaci e via D'Amelio.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI