Sei in Arte

LA CURIOSITÀ

Le donne di Verdi «superstar» nei borghi San Biagio e Serena

21 novembre 2020, 12:25

Chiudi
PrevNext
1 di 8

David Vezzali

Otto variopinte saracinesche dedicate a Giuseppe Verdi: si possono ammirare, nel raggio di poche decine di metri, in borgo San Biagio e in borgo Serena, nelle vicinanze di via Cavour.

Si tratta del progetto «Le donne di Verdi» ideato dall’artista parmigiana Roberta Musi e realizzato dal team creativo Artkademy di Milano. Si va dall’immagine di un Verdi pensieroso (opera della stessa Musi) alle scritte dedicate alle donne protagoniste di opere verdiane (Gilda, Leonora, Violetta) e ad alcune opere (Rigoletto, Traviata, Trovatore). 

Non è garantito poter vedere contemporaneamente tutte queste saracinesche: alcune appartengono a negozi chiusi da tanto tempo ma altre sono di realtà commerciali in attività, per cui durante l’apertura le serrande sono alzate. Nelle intenzioni di Roberta Musi, il numero delle saracinesche dedicate a Verdi e alla sua musica è destinato ad aumentare.

La realizzazione di questa vera e propria «galleria d’arte a cielo aperto», che rientra nelle iniziative di Parma Capitale della Cultura 2020+21, ha visto la collaborazione di diverse realtà del territorio: Comune, Ascom, Lions Parma Ducale, Teatro Regio, Verdi Off, Club dei 27 e svariati altri sostenitori.