Sei in Fotografia

Percezione e realtà negli scatti di Volumnia Fontana

"Esse est percipi", mostra aperta fino al 30 ottobre

18 ottobre 2017, 13:34

Chiudi
PrevNext
1 di 3

Lo spazio espositivo LaZona del Centro Cinema Lino Ventura ospita, fino al 30 ottobre, le opere della fotografa Volumnia Fontana. Il titolo scelto dall’artista per questa mostra è “Esse Est Percipi” ovvero Essere è essere percepiti, aforisma con cui il filosofo e teologo irlandese George Berkeley vuole intendere che tutto ciò che si può dire degli oggetti e dei fatti che ci sembrano reali è che “li percepiamo“, senza che ciò ci autorizzi a dire anche che essi esistano. Volumnia Fontana fa propria questa affermazione offrendo agli spettatori fotografie di scorci architettonici che generano un senso di smarrimento in colui che osserva: piccole cornici che mostrano soggetti reali resi irreali, semplicemente cambiando il punto di vista, poiché dietro ogni scatto, è presente un individuo prima che un fotografo. L’artista, dotato di un apparato percettivo che opera in maniera selettiva, è portato infatti per sua natura ad avere una personale percezione e visione del mondo e ad influire così, volente o nolente, sul risultato dello scatto finale. Le sue sono immagini essenziali che colgono linee architettoniche note, che si stagliano nel cielo delineando piani visivi, tracce di forme ben definite che acquistano una valenza assoluta là dove lo scatto le ha rese autonome rispetto al complesso definendo così una lettura «unica» dell’immagine stessa.

Nata a Castelnuovo Monti Volumnia Fontana, che vive ed opera a Parma, ha iniziato il suo percorso artistico nel 2004 con l’iscrizione al Liceo d’Arte Toschi di Parma per studiare il linguaggio pittorico nelle sue molteplici forme. Successivamente, desiderosa di indagare il mondo della moda e di unire questa sua ricerca a quanto appreso durante gli studi liceali, si iscrive al corso triennale di Fashion Design, presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna, dove consegue, nel 2013, il Diploma Accademico di I livello. E’ durante gli studi accademici che, grazie ad un corso presente nel piano di studi, si avvicina al mondo della fotografia decidendo di approfondire un linguaggio che considera affascinante così da arricchire le proprie conoscenze. Nel 2013 si iscrive al Biennio Specialistico di Fotografia all’Accademia di Belle Arti di Bologna, conseguendone, a luglio 2015, il Diploma accademico di II livello. Dal 2009 ha partecipato a numerosi concorsi e mostre. 

Scopri le novità della sezione Fotografia