Sei in Musica

MUSICA

Sting a Parma il 23 luglio

20 gennaio 2020, 11:53

Sting  a Parma il 23 luglio

Annunciato il ritorno in Italia di Sting:  sarà in concerto il 23 luglio in  Cittadella  nell'ambito del festival Parma Cittàdellamusica per una tappa del My Songs Tour

Biglietti disponibili tramite il Fan Club dell’artista dalle 10 di martedì 21 gennaio su www.sting.com. Quindi tramite prevendita MyLiveNation dalle  10 di mercoledì 22 gennaio. Vendita generale dalle 10 di venerdì 24 gennaio.

In scaletta ci saranno le canzoni più amate scritte dall’artista durante tutta la sua carriera come solista e come frontman dei Police. Ci sono tutti i suoi più grandi successi e i fan avranno modo di sentire hit come “Englishman in New York”, “Fields of Gold”, “Shape of My Heart”, “Every Breath You Take”, “Roxanne”, “Demolition Man”, “Message in a bottle” e tante altre…

Sting suonerà come sempre accompagnato dalla sua band: Dominic Miller (chitarra), Josh Freese (Batteria), Rufus Miller (chitarra), Kevon Webster (tastiere), Shane Sager (armonica) e Melissa Musique e Gene Noble come coristi. 

Compositore, cantante, attore, autore e attivista – Sting è nato a Newcastle (Inghilterra) e si è trasferito a Londra nel 1977; lì ha formato i Police insieme a Stewart Copeland e Andy Summers. La band ha pubblicato cinque album, ha vinto 6 Grammy, 2 Brits e nel 2003 è stata inserita nella Rock and Roll Hall of Fame. Sting ha ricevuto come solista 11 Grammy, 2 Brits, 1 Golden Globe, 1 Emmy, 4 nomination agli Oscar (incluso quella per “The Empty Chair” nel 2017), una nomination ai TONY, il Century Awards di Billboard Magazine e il MusiCares Person of the Year nel 2004. è inoltre membro del Songwriters Hall of Fame e nel 2014 ha ricevuto il Kennedy Center Honors, uno dei riconoscimenti più prestigiosi negli Stati Uniti e il Polar Music Prize. Sting è stato inoltre insignito del Dottorato in Musica dall’Università di Northumbria (1992), del Berklee College of Music (1994), University of Newscastle upon Tyne (2006) e Brown University durante la 250esima Cerimonia di consegna dei diplomi.