Sei in Musica

youtube

Il monte Penna e i suoi boschi in un video del rapper Mr Rain - Video

23 marzo 2020, 16:46

Il monte Penna  e i suoi boschi in un video del rapper Mr Rain - Video

Che cos’hanno in comune un rapper e l’Appennino occidentale della nostra provincia? Un video, girato lo scorso 3 marzo nella foresta del Monte Penna e appena lanciato su YouTube. Ma andiamo con ordine. L’artista in questione è Mr. Rain: classe 1991, nato a Desenzano (Brescia), è un seguitissimo rapper e beatmaker in vetta alle classifiche italiane. Per capirci: il suo singolo d’esordio, «Carillon», ha superato i 20 milioni di visualizzazioni su YouTube; ha tecentemente duettato con Annalisa; e ha aperto i concerti di big come Fedez, Emis Killa, Fabri Fibra e addirittura di maestri del reggae come «Toots and the Maytals». Ebbene, questo giovane rapper ha sorpreso tutti quanti e scelto, per girare le scene in esterno del video del suo ultimo singolo «Fiori di Chernobyl», il cuore pulsante del neonato «Biodistretto delle Alte Valli», che ha proprio nella Foresta del Monte Penna il suo fulcro centrale. E son chilometri e chilometri di boschi, monti e scorci che, per valtaresi e valcenesi, non richiedono grandi presentazioni: ci limitiamo a ricordare che è nota a tutti gli amanti della montagna parmense e non, essendo una delle mete più gettonate sia quando d’estate la calura si fa sentire, sia quando d’inverno si cerca la pace e il silenzio della natura. Ma come ci è finito un giovanissimo rapper in questo angolo remoto, lontano da tutto e dove nel silenzio di pinete e faggete si incontrano due Regioni (Emilia Romagna e Liguria) e tre province (Parma, Piacenza e Genova)? Miracoli del web: scoperti online, gli sono piaciuti gli scorci, scegliendoli per girarvi gli esterni del suo singolo. Così, la mattina del 3 marzo, i gestori del Rifugio Le Casermette del Penna si sono visti arrivare Mattia Belardi (in arte Mr. Rain) e la sua troupe. Ora, quegli scenari immacolati (complice la nevicata che ha imbiancato l’Appennino proprio i primi di marzo) stanno facendo il giro d’Italia su Youtube. Insieme alle bellissime parole di «Fiori di Chernobyl», che sembra quasi contenere un augurio di pronta ripresa da questo difficilissimo capitolo della vita di tutti noi: «passeranno questi temporali/anche se sarà difficile/sarà un giorno migliore domani».