Sei in Viaggi

Non solo spiagge: alle Mauritius si può seguire la "Via del Rum"

16 gennaio 2019, 20:46

Chiudi
PrevNext
1 di 2

Si dice Mauritius e si immaginano spiagge bianchissime e mare tropicale, ma la piccola isola dell’Oceano Indiano (2000 kmq, ad est del Madagascar) offre anche un entroterra affascinante. Fino al 10 aprile si può partire per Mauritius sulla via del Rum alla scoperta della vita dell’isola, delle sue produzioni, sorseggiando naturalmente rum e soggiornando sulle spiagge più belle.
I primi tre giorni si soggiorna sulla costa est, rilassandosi e esplorando l'Isola dei cervi con una gita in catamarano. Il trasferimento alla scoperta della costa ovest si trasforma in un emozionante tour nel cuore dell’isola di Mauritius: si passa per il vulcano spento di Trou aux Cerfs, il lago sacro di Grand Bassin, les Terres des couleurs a Chamarel, sabbia e roccia che assumono le tinte rosso, marrone, viola, verde, blu, azzurro e giallo. Sempre a Chamarel, si trova una delle Rumerie più  affascinanti del mondo, per un brindisi alla gioia di vivere. La seconda parte della settimana è dedicata al soggiorno sulla costa ovest, da dove si salpa per una crociera in catamarano all’Ile aux Benitiers… durante la quale con un po’ di fortuna si possono anche vedere le balene. I tour, di 7 notti, sono prenotabili sul sito KiboTours o nelle agenzie convenzionate.