Sei in Viaggi

VIAGGI

Il bianco, il verde e il blu: tutti i colori del Gargano

Puglia: Una meta di mare oggi ben collegata a Parma

26 giugno 2021, 09:18

Il bianco,  il verde e il blu: tutti i colori del Gargano

Uno sperone verde nel cuore del blu. E, ad intervalli regolari, paesi bianchi pieni di storie e tradizioni. Il Gargano da molto tempo è diventato una meta importante per il turismo ma da quando dal nostro aeroporto decolla un volo per Bari è anche una destinazione comoda da raggiungere. Dallo scalo pugliese  infatti ci sono solo poco più di 120 km prima di arrivare ad immergersi tra boschi, laghi costieri e splendide spiagge. La Porta del Gargano è Manfredonia, affacciata sul golfo e piena di gioielli archietettonici come il castello Svevo sede del museo archeologico  o la Cattedrale ma forse le vere perle le regala la natura: e sono la grotta Scaloria e il lago Salso. Poi la costa, fino a Vieste, diventa rocciosa e spettacolare in un susseguirsi di strapiombi, bianche scogliere e spiaggette spesso raggiungibili solo via mare. A Mattinata, chiamata la Farfalla Bianca,  ci si può concedere un primo bagno nella spiaggia sabbiosa prima di andare a vedere la baia delle Zagare con i suoi faraglioni e prima di arrivare a Pugnochiuso. Ma la vera meta è sicuramente Vieste: un mare blu tra due lunghe spiagge di sabbia bianca, e sopra, su un promontorio roccioso, un borgo tutto scale e viuzze tortuose, case bianche e archi che alla fine portano alla cattedrale e al castello. Ma il simbolo della città è Pizzomunno, un monolite di pietra alto  25 metri che si innalza sulla  spiaggia del Castello. Potremmo fermarci qui: ma invece proseguiamo ancora e dopo Manacore, con la sua  baia considerata tra le più belle della Puglia, arriviamo a Peschici, un paesino abbarbicato su un’alta rupe a strapiombo sul mare, stretto entro le antiche mura, con le  case a cupola. Sulla costa spiccano i trabucchi e le  torri  erette nella seconda metà del Cinquecento per difendere il territorio dai pirati. Ora i corsari non ci sono più ma arrivano i turisti. Il bello che una volta giunti qui ripartire diventa molto difficile. 

Info
Come arrivare - Auto e bus
L'aeroporto per raggiungere il Gargano, più vicino, è quello di Bari-Palese che offre servizi di trasporto pubblico e di noleggio delle autovetture. Dall’aeroporto di Bari si può arrivare nel Gargano anche in autobus usando il servizio navetta Puglia Air Bus che effettua il percorso: aeroporto Bari Palese – Monte Sant’Angelo – Mattinata – Vieste Litoranea – Rodi Garganico/Peschici. 
Volendo invece arrivare in treno le stazioni ferroviarie principali del Gargano sono San Severo e Foggia. Tutte e due collegate bene con le altre località, tramite treni locali e autobus di linea.