Sei in Viaggi

VIAGGI

La riviera dei gelsomini: il mare degli antichi

Calabria: La costa dello Ionio tra Riace e Locri

07 agosto 2021, 09:14

La riviera dei gelsomini: il mare degli antichi

Ci sono spiagge splendide, scavi archeologici, natura vigorosa: ma il nome glielo hanno dato i fiori che venivano raccolti a mano dalle donne per poi essere spediti in Francia per arricchire i profumi della Belle Epoque. Stiamo parlando della  Costa dei Gelsomini,  la riviera più a sud della Calabria, compresa tra Riace e Locri e che si affaccia sul Mar Ionio in una delle zone  più selvagge d'Italia. Questa riviera, come detto, prende il nome dalla coltivazione della pianta di gelsomino che, nei tempi magri del passato, venivano raccolti dalle gelsominaie per essere usati nella industria dei profumi.   Oggi, naturalmente, di quella tradizione resta solo il ricordo ma quei luoghi dalla natura ancora non addomesticata attirano sempre più vacanzieri. La costa è molto varia con baie con spiagge basse e sabbiose  che si alternano a alte rocce a picco sul mare, circondate dalle colline crotonesi, ricche di agrumeti e ulivi che arrivano fino al Parco Nazionale dell'Aspromonte. Tutto questo è intervallato da una quarantina di comuni che pur con uno sviluppo turistico ancora non esasperato offrono stabilimenti balneari e strutture per l'accoglienza.  Le prime località turistiche sono Riace Marina, Roccella Ionica e Marina di Gioiosa Ionica  mentre scendendo verso  sud si possono raggiungere Siderno e Locri, colonia greca fondata nel VII secolo a.C., e le piccole località di Sant’Ilario allo Ionio, Ardore Marina e Bovalino. 

A sud della fiumara Bonamico, la più importante dell'Aspromonte, si spalanca  l'ultimo tratto della Costa dei Gelsomini, che termina a Capo Spartivento mentre prima si trovano località balneari come  Africo, Bianco, Brancaleone Marina. Abbiamo parlato del mare: ma questa fetta d'Italia è anche molto ricca di storia visto che  è stata abitata sin dalla antichità. Lo dimostrano gli scavi dell'antica Kaulonia  ma soprattutto il parco archeologico di Locri Epizefiri che è una sorta di museo all’aperto che comprende, tra le altre testimonianze, il teatro risalente al IV secolo a.C e il santuario di Zeus.

Info
Come arrivare: In volo da Parma
La Costa dei Gelsomini si trova in Calabria ed è il tratto costiero più a sud dell'intera regione. Comprende città importanti e famose come Riace e Locri e si snoda per ben di 90 km su tutta la provincia di Reggio Calabria. Per arrivare si può scegliere l'aereo e poi noleggiare la macchina. Per i collegamenti aerei sono disponibili gli scali di Lamezia Terme e Reggio Calabria, distanti rispettivamente dai primi comuni della Riviera 70 e 60 Km. In questo senso è comoda l'offerta del volo che parte da Parma e raggiunge più volte alla settimana Lamezia.