×
×
☰ MENU

rugby

Palazzani: ritorno a Calvisano, dopo 9 stagioni e record di 161 caps alle Zebre - Video

di Tommaso Villani

18 Maggio 2022,10:26

Ritorno a Calvisano, dopo 9 stagioni e record di 161 caps alle Zebre
Guglielmo Palazzani il forte mediano di mischia delle Zebre (con diversi caps nell’Italrugby), ritorna alla Rugby Calvisano dove è iniziata la sua carriera rugbystica da professionista. Contratto triennale firmato con la squadra bresciana che ha recentemente concluso la corsa per vincere lo scudetto del Peroni Top 10.
“E’ stato fantastico giocare per le Zebre per nove stagioni” queste le parole del bresciano Palazzani che aggiunge “nove stagioni sono trascorse a Parma dove ho collezionato 161 presenze e realizzato 100 punti. Mancano veramente pochi giorni alla fine della stagione e cerco di prendere piacere in ogni momento che passo con i miei compagni di squadra alla Cittadella del Rugby di Moletolo”. Palazzani afferma: “Dopo tanti anni c’è il dispiacere di lasciare il club e la necessità di adattarmi al cambiamento, voltando pagina, prendendo quello che di positivo sono riuscito a crearmi. Separarsi fa male visto che con molti compagni di squadra ho condiviso quasi due lustri ad allenarmi, e giocando ad alto livello in giro per l’Europa. Molti di loro li sento veramente importanti come fossero membri di una stessa famiglia”.

“Gullo”, come viene soprannominato da tifosi e amici, ci tiene a precisare: “Sono riconoscente alle Zebre per la possibilità che mi hanno offerto nel 2013 di giocare ad alto livello: inserendomi in una franchigia così importante a livello internazionale le Zebre mi hanno consentito di arrivare ad indossare la maglia Azzurra. Ringrazio di cuore i tifosi che mi hanno sempre supportato nei momenti difficili e a Parma sono stati numerosi. Sono loro che ti permettono di affrontare sconfitte e ti portano a guardare avanti, incitandoti sempre a dare il massimo”. Palazzani conclude così: “Il saluto ufficiale ai tifosi il 30 aprile, al termine dell’ultima partita domestica in URC contro i gallesi dei Dragons, è stato molto emozionante. Anche se cambio casacca e giocherò vicino a casa, nel Calvisano, sento che il rugby giocato è ancora nel mio prossimo futuro. Questo tuttavia non significa che non debba pensare al post-carriera. Comunque fino a che disporrò di energia fisica e voglia mentale di misurarmi contro altri avversari continuerò a giocare a rugby. Il post-carriera è una fase delicata per ogni atleta; non sarà un periodo facile da affrontare, sarà inevitabile e andrà pianificato nel giusto modo: occorrerà trovare nuovi obbiettivi, nuove energie e nuove sfide”.
Tommaso Villani

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI