Sei in Sport

GOLF

Laporta balza in testa ad Abu Dhabi

17 gennaio 2020, 15:53

Laporta balza in testa ad Abu Dhabi

Negli Emirati Arabi Uniti continua lo show degli azzurri. Dopo Renato Paratore è il turno di Francesco Laporta che, a metà gara, s'è preso la leadership dell’Abu Dhabi HSBC Championship, primo evento 2020 delle Rolex Series European Tour, grazie a una rimonta super. Il 29enne di Castellana Grotte, già «re» del Challenge Tour 2019, con il miglior parziale di giornata (63, -9) su un totale di 134 (-10) è volato in testa alla classifica (era 50/o dopo il primo giro) con un colpo di vantaggio sul britannico Matthew Fitzpatrick e sullo spagnolo Rafa Cabrera Bello, entrambi 2/i con 135 (-9). «Ho avuto buone opportunità - le dichiarazioni di Laporta - e le ho colte. E’ stata una grande giornata dove ho mostrato un gioco solido ed efficace. Ora voglio solo godermi il week-end». Tiene Renato Paratore che passa dal 1/o al 4/o posto (136, -8) della graduatoria condiviso con l’iberico Sergio Garcia e il cinese Haotong Li. 
In Medio Oriente prestazione da incorniciare per Laporta, protagonista di un round bogey free caratterizzato da 9 birdie, di cui 5 consecutivi realizzati nelle ultime buche (dalla 14 alla 18). 
Tra i big risale l’americano Patrick Cantlay, da 50/o a 7/o (137, -7) al fianco del connazionale Kurt Kitayama, del britannico Lee Westwood, del sudafricano Louis Oosthuizen e dello spagnolo Adri Arnaus. Battuta d’arresto per Brooks Koepka. Il leader mondiale, 3/o dopo la manche d’apertura, è ora 35/o (141, -3). Stesso score per Tommy Fleetwood ed Edoardo Molinari. 
Eliminazioni eccellenti per Bryson DeChambeau, Shane Lowry (campione uscente) e Viktor Hovland. Fuori dai giochi pure 4 azzurri: Guido Migliozzi, Andrea Pavan, Lorenzo Gagli e Nino Bertasio. 
Intanto l’Italia del green sogna con Laporta e Paratore. Nel moving day dell’Abu Dhabi HSBC il player pugliese e quello capitolino saranno tra i grandi protagonisti di una rassegna che mette in palio un montepremi complessivo da 7 milioni di dollari. 

Foto Getty Images