Sei in Sport

tragedia

Incidente in elicottero: è morto il fuoriclasse dell'Nba Kobe Bryant

26 gennaio 2020, 20:52

Incidente in elicottero: è morto il fuoriclasse dell'Nba Kobe Bryant

Kobe Bryant, star dell’NBA e stella storica dei Los Angeles Lakers, è morto all’età di 41 anni a seguito di un incidente in elicottero nella località di Calabasas, in California. A riportarlo per primo TMZ Sports, che ha spiegato che l’ex stella dei Lakers stava viaggiando con altre  persone, a bordo di un velivolo privato. Nove le persone rimaste uccise nello schianto dell’elicottero. Lo rendono noto le autorità locali. I primi resoconti parlavano di cinque vittime. Le cause dell’incidente sono ancora sotto indagine da parte delle autorità, ma testimoni visivi hanno detto a TMZ di aver sentito uno scoppio al motore prima che l’elicottero perdesse di quota e andasse a schiantarsi in una collina. La notizia è stata confermata dalle autorità.  Alcuni scatti e un video mostrano una lunga colonna di fumo in una zona collinosa della contea di Los Angeles. Dell’incidente si sa ancora poco. Sembra che Kobe e la figlia Gianna Maria si stessero dirigendo per una sessione di allenamenti alla Mamba Academy, l’accademia di basket da lui fondata. 

 

Uno dei più grandi di sempre: una carriera fantastica nata in Italia, a Reggio Emilia

Classe 1978, Kobe ha iniziato ad avvicinarsi al basket sin da piccolo in Italia, spostandosi nelle diverse sedi dei club per i quali giocava il padre Joe Bryant, (fra Rieti, Reggio Calabria, Pistoia) ultima delle quali è Reggio Emilia, la città degli amici e della passione crescente per il canestro. E quella che, come racconta lui stesso, «gli è rimasta nel cuore». 
A Reggio Emilia, dove è restato per otto anni, Kobe è nato anche come giocatore, apprendendo i primi fondamentali e nelle giovanili della Reggiana ha affrontato i primi impegni agonistici. E ovviamente ha imparato l'italiano che parlava correttamente con inflessione emiliana. 


Tornato negli Usa si è iscritto alle scuole superiori, e nel 1996 è approda ai Lakers, spiccando il volo verso la leggenda. Kobe è ampiamente considerato uno dei più grandi giocatori NBA di tutti i tempi. Ha partecipato a 18 All-Star Game, durante i suoi 20 anni di carriera con i Lakers. E' stata la 18esima scelta del primo turno nel Draft del 1996. Ha vinto 5 campionati NBA, 2 MVP finali NBA ed è stato l’MVP della Regular Season del 2008. Ha guidato il campionato NBA per numero di punti segnati, per due stagioni. E’ il quarto marcatore di sempre nella storia NBA. Ha vinto due ori olimpici.

Bryant lascia oltre alla moglie Vanessa anche i  figli: Natalia, Bianca e il neonato Capri. 

 Linus e Nicola Savino a Deejay Chiama Italia, nel luglio del 2016 intervistano l'ex campione dei Lakers

Kobe Bryant: "Il rapporto con l'Italia"