Sei in Sport

leggenda della nba

Kobe Bryant, una leggenda anche nel business

29 gennaio 2020, 17:15

Kobe Bryant, una leggenda anche nel business

di Nino Sunseri

 Kobe Bryant, scomparso domenica scorsa in un incidente in elicottero insieme alla figlia Gianna di 13 anni e ad altre sette persone, è stato una leggenda dell’Nba, un campione sul campo da basket e anche fuori. Un grande costruttore di marchi oltre che di azioni a canestro. Ha stabilito il record tra gli atleti più ricchi della Nba. I guadagni in carriera toccano i 770 milioni di dollari, secondo Forbes. In 20 anni ha incassato oltre 323 milioni di dollari tra ingaggio e stipendio, e circa 350 milioni dagli sponsor. Il suo stipendio nei Los Angeles Lakers è stato il più alto del torneo nelle ultime sei stagioni della sua carriera. L’anno del debutto in Nba (1996), lo stipendio era di 1,015 milioni, diventati 25 milioni in più per ogni anno di ingaggio. Al momento del ritiro nel 2016, dopo 20 anni, risultava l'atleta più pagato nella storia degli sport di squadra. La stagione più redditizia è stata quella 2013-2014, quando ha portato a casa 30,5 milioni. 
Il suo sponsor principale in campo è stato Nike con cui firmò il primo contratto nel 2003. Insieme a lui poche altre stelle tra cui LeBron James e Carmelo Anthony. La presenza di testimonial di tanto nome ha permesso alla multinazionale di consolidare la propria posizione nel mondo del basket per i successivi vent'anni dopo il ritiro di Michael Jordan nel 2003. Man mano che il successo di Bryant in campo aumentava, cresceva anche la sua collaborazione con la Nike. Il marchio ha prodotto più linee di scarpe e accessori denominati Kobe. Nel 2017, la società ha portato Bryant sul palco con l’allora amministratore delegato Mark Parker nella riunione annuale degli investitori per celebrare il lancio della nuova strategia aziendale del gruppo. Nike ha collaborato con Bryant e il Los Angeles Boys and Girls Club per lanciare un campionato di basket giovanile, chiamato Mamba League, nel 2017, per dare a centinaia di bambini l’accesso gratuito a questo sport. Bryant in seguito ha creato la Mamba Sports Academy per fornire un più ampio allenamento atletico e di stile di vita ai concorrenti a tutti i livelli in numerosi sport. Kobe ha anche avuto accordi di sponsorizzazione con numerosi altri marchi nel corso della sua carriera, tra cui McDonald’s Sprite, Nintendo e Turkish Airlines. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA