Sei in Sport

lutto

Andrea Rinaldi non ce l'ha fatta: è morto per un aneurisma a 19 anni l'ex Atalanta primavera e ora Legnano

11 maggio 2020, 15:47

Andrea Rinaldi non ce l'ha fatta: è morto per un aneurisma a 19 anni l'ex Atalanta primavera e ora Legnano

Il giovane centrocampista del Legnano (squadra di serie D) Andrea Rinaldi è morto a seguito di un aneurisma. Il giovanissimo calciatore classe 2000, scuola Atalanta, si era sentito male in casa venerdì sera mentre si stava allenando individualmente. "Una tragedia improvvisa e sconvolgente, impossibile anche solo da immaginare" ha scritto la società del Legnano sul proprio sito. "Andrea ha lottato per tre giorni dopo il malore che lo ha colpito. Purtroppo non c'è stato nulla da fare". Cordoglio espresso anche dal suo procuratore Marco Montesarchio. "E' una notizia che non vorresti mai dover dare o ricevere anche per chi, come me, ti conosceva solo da un anno. Fu tuo padre ad organizzare l’incontro, ma bastò poco ad entrambi per capire subito che condividavamo gli stessi principi per poter iniziare a lavorare insieme. Sono stato davvero fortunato ad averti conosciuto e sono contento che le nostre strade si siano incrociate anche se per così poco tempo.." ha scritto su facebook. "La tua vita è stata breve ma vissuta intensamente. E’ stato un onore averti avuto tra i miei assistiti e mi piacerà ricordarti, così, con quel motto che ti rappresentava tanto e che avevi scritto anche sulla tua pagina facebook: "Se non lotti per ciò che desideri, non piangere per ciò che perdi". «Andrea ha vestito la maglia nerazzurra da quando aveva 13 anni - si legge nella nota dell’Atalanta - fino alla Primavera, contribuendo con l’U17 nel 2016 alla conquista dello Scudetto e della Supercoppa, per poi proseguire la sua carriera nell’Imolese, nel Mezzolara e in questa stagione nel Legnano. Sempre disponibile e positivo, sapeva farsi ben volere da tutti. Così come in campo eri sempre l'ultimo ad arrenderti, anche stavolta hai lottato con tutte le tue forze per non volare via troppo presto. Ma quel tuo sorriso gentile resterà sempre vivo nel cuore di chi ha avuto la fortuna di conoscerti». "Sono giorni tristi e inspiegabili quando giovani vite si spezzano. A nome della Lega Pro e dei suoi club manifestiamo il cordoglio per la scomparsa del giocatore Andrea Rinaldi e ci stringiamo al dolore della famiglia e del Legnano. Andrea è uno dei nostri ragazzi, un giovane con mille sogni da realizzare. Lascerà una traccia marcata e indelebile". Con questo messaggio, pubblicato sul proprio sito internet, la Lega Pro del presidente Ghirelli si unisce al cordoglio per la morte di Andrea Rinaldi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA