Sei in Sport

tennis

Open d'Italia, Berrettini vola ai quarti, Sinner affonda al terzo set, Musetti ko

18 settembre 2020, 14:11

Open d'Italia, Berrettini vola ai quarti, Sinner affonda al terzo set, Musetti ko

Matto Berrettini si è qualificato per i quarti di finale degli Open Bnl d’Italia di tennis, in corso al Foro Italico, battendo nel 'derby' italiano degli ottavi Stefano Travaglia per 7-6 7-6 in più di due ore di gioco. Jannick Sinner non ce l’ha fatta ad entrare nei quarti di finale dell’Open Bnl d’Italia di tennis. E' stato infatti battuto dal bulgaro Grigor Dimitrov, impostosi per 4-6 6-4 6-4 in due ore e 24' di gioco. Lorenzo Musetti si ferma negli ottavi di finale. Il 18enne tennista toscano, proveniente dalle qualificazioni, dopo aver eliminato due ex top 10 come Stan Wawrinka e Kei Nishikori, ha ceduto con il punteggio di 6-4 6-0 al tedesco Dominik Koepfer, che nei quarti di finale affronterà il serbo Novak Djokovic, grande favorito al Foro Italico. 

 "Sapevo che Stefano sta giocando bene ed è un giocatore che alza il livello quando gioca con gente forte. Mi aspettavo una partita difficile, non avevo mai vinto contro di lui. Questo è il tennis, secondo me ho giocato bene due tie-break, questa secondo me è stata la chiave". Commenta così Matteo Berrettini la vittoria ottenuta agli ottavi degli Internazionali d’Italia in due set (7-6, 7-6) contro Stefano Travaglia. "Nell’ultima partita non ero tanto contento del mio rovescio, oggi è andata molto bene - ha spiegato il tennista romano ai microfoni di Sky Sport - Devo stare attento nel primo colpo dopo il servizio, alcune volte mi addormento, ma sulla terra non puoi permettertelo. La cosa bella è che di testa stavo lì, sono stato pronto nei momenti importanti, questa credo sia stata una cosa fondamentale". 

«Da questo torneo ho capito un po' di cose sicuramente. Non volevo finire così. Andando avanti in partita la condizione fisica andava un po' giù e quella è la parte dove dobbiamo migliorare sicuramente». Jannik Sinner non nasconde la delusione per l’eliminazione agli ottavi degli Internazionali Open Bnl d’Italia ad opera del bulgaro Dimitrov. 
«Ci vorrà un po' di tempo sicuramente - ha aggiunto l'altoatesino - perché sicuramente in un anno sono migliorato tanto ma ci sono tanti che fisicamente sono più forti di me. Ho perso partite come questa che potevo vincere per questo motivo. Adesso c'è solo da imparare e cercare di capire cosa si può far meglio dalle prossime partite. Non mi metto fretta, gioco tranquillamente, so cosa devo fare. Poi vedremo». 
«Sapevo che questa era la partita più difficile, Dimitrov aveva già fatto due partite qui come me ed è tra i più forti fisicamente oggi. Ci sono alti e bassi che devi accettare e trovare la soluzione giusta nei momenti giusti», ha proseguito Sinner, che sulla partita ha concluso: «Non ho giocato da dio, ma neanche male. Giocare bene tutte le partite è impossibile. Certo, una sconfitta così fa male, anche se vado sul 5-5 comunque non si sa mai. Ho provato sul terzo set, ho fatto break e sono andato sul 5-4. E’ andata così, proverò a prendere le cose positive e lavorare con il team».