Sei in Sport

GOLF

Ryder Cup 2023 ecco le date, Roma già sogna

Dal 29/9 al 1/10. Prima l’annuncio, e ora l’Open d’Italia 

20 ottobre 2020, 19:31

Ryder Cup 2023 ecco le date, Roma già sogna

 L’Open d’Italia come trampolino di lancio verso l’edizione tricolore della Ryder Cup che, dopo lo slittamento per Covid di quella americana dal 2020 al 2021, è stata posticipata dal 2022 al 2023. E proprio a due giorni dal via della 77esima edizione dell’Open in programma da giovedì a domenica a Pozzolengo, Brescia ecco svelate le nuove date della Ryder di Roma che si giocherà - come ufficializzato dalla Federazione Italiana Golf e anticipato dall’ANSA - da venerdì 29 settembre a domenica 1 ottobre 2023.

Quando per la prima volta nella sua storia l’Italia ospiterà, al Marco Simone Golf & Country Club, la 44esima Ryder Cup, terzo evento sportivo più importante al mondo dopo Olimpiadi e mondiali di calcio che sarà preceduto dalla Solheim Cup (l'evento al femminile della sfida tra Europa e Usa), in programma una settimana prima in Spagna sul percorso del del Finca Cortesin di Casares, vicino Malaga. 
«Saranno giorni di grande golf in Europa e due prime volte bellissime per la Spagna e l’Italia» le parole di Keith Pelley, CEO dell’European Tour.

Un Open d’Italia con vista Ryder. Con i big internazionali che allo Chervò Golf Club di Pozzolengo, in Lombardia, sono pronti a sfidarsi per conquistare il titolo in uno dei tornei più antichi dell’European Tour. Ad aprire la rassegna sarà la Pro-Am che scatterà domani. Giovedì prenderà il via lo show con in campo 114 giocatori, tra questi anche 17 azzurri. L’Italgolf, a quattro anni di distanza dall’ultimo exploit di Francesco Molinari (stavolta assente), insegue il nono successo nel torneo e il secondo sigillo stagionale sul circuito. Il primo (arrivato lo scorso luglio) ha portato la firma di Renato Paratore (vincitore del British Masters) che in Lombardia punta a trascinare la spedizione italiana.

Attesa anche per altre certezze del golf tricolore, da Guido Migliozzi a Francesco Laporta (per lui Top 10 nel 2019), da Edoardo Molinari a Nino Bertasio (bresciano d’adozione), fino ad arrivare a Matteo Manassero e Lorenzo Gagli. E’ pronto invece a realizzare il suo sogno Tommaso Perrino, 36enne paralimpico che giocherà al fianco dei normodotati. Ma nel field ci sono pure 5 past winner (tra questi il campione in carica Bernd Wiesberger) e, soprattutto, ex numeri 1 al mondo come il tedesco Martin Kaymer e il britannico Lee Westwood che giocheranno i primi due round al fianco di Paratore. Tutto pronto per l’Open d’Italia con un occhio al futuro. Che si chiama Ryder Cup e che tra poco meno di tre anni sarà protagonista nella Città Eterna. Il countdown è iniziato.