Sei in Sport

28a giornata

Il Crotone spaventa, poi il Bologna ribalta: finisce 2-3

20 marzo 2021, 17:12

Il Crotone spaventa, poi il Bologna ribalta: finisce 2-3

Si fa duro il cammino salvezza del Cagliari. E’ spianato invece quello dello Spezia che torna alla vittoria dopo cinque turni di campionato e batte la squadra di Semplici per 2-1 grazie ad un colpo di testa di Piccoli e una conclusione al volo di Maggiore. Gli uomini di Italiano salgono a quota 29 punti in classifica, sette in più dei sardi che ora rischiano di perdere terreno rispetto alle concorrenti. Eppure in avvio di gioco è proprio il Cagliari a partire forte con una duplice occasione per Joao Pedro che trova pronto Zoet. Fatica a farsi vedere dalle parti di Cragno lo Spezia che si affaccia per la prima volta con fare pericoloso al 40': Farias con una rabona dà il via ad una rapida ripartenza che porta Piccoli nelle condizioni di calciare ma il suo tiro è impreciso. Nella ripresa cambia tutto ed è lo Spezia a costruire la prima chance da gol. E lo fa con un’intuizione di Maggiore che trova il corridoio centrale per Piccoli che col mancino sbaglia tutto. Ma la rete del classe 2000 ex Atalanta è solo rinviata: al 49' Klavan sbaglia un disimpegno, ne approfitta Gyasi che crossa in area e trova il colpo di testa vincente di Piccoli. L'episodio scuote la squadra di Italiano che sembra rivivere in avvio di ripresa il remake della vittoria contro il Milan: pressing a tutto campo, fluidità nella transizione e facilità nella verticalizzazione. Ma tra il 73' e il 75' il Cagliari cresce e spreca due facili occasioni, entrambe con i neo entrati: prima con Gaston Pereiro che sbaglia un rigore in movimento calciando su Zoet, poi con Simeone che su assist di Joao Pedro calcia alto da pochi passi. E la beffa per Semplici è servita all’80' col raddoppio dello Spezia: Bastoni crossa in area, Maggiore al volo trova una traiettoria stranissima che inganna Cragno e che vale il raddoppio. Ma ci pensa Pereiro ad accendere il finale: sugli sviluppi di una sponda di testa di Rugani, l’ex Psv appoggia in rete per il 2-1. E all’87' è decisivo Zoet nel negare il gol a Nandez con un’uscita perfetta nel tu per tu con l’ex Boca. L'ultima beffa per il Cagliari la regala il var: Joao Pedro va in gol nel recupero ma la rete è annullata per un fuorigioco di Simeone. 

 

Crotone-Bologna 2-3

Finisce 2-3 la sfida tra Crotone e Bologna, un risultato che rende ancora più complicata la disperata rimonta dei calabresi sempre più ultimi in classifica. Avanti 2-0, la squadra di Cosmi nella ripresa si fa ribaltare dai rossoblù. L'avvio è tutto di marca felsinea con la prima grande occasione che capita sulla testa di Palacio, bravo a girare in porta il cross di Barrow ma sfortunato a trovare la grande risposta di Cordaz. Con il passare dei minuti, però, il Crotone esce fuori dal guscio sfiorando la rete prima con Molina, che di testa manda alto da pochi passi, e poi con Simy che da posizione defilata non trova la deviazione vincente. L’appuntamento con il gol, per la squadra di Cosmi, è solo rimandato: al 32' è Messias, su punizione concessa per fallo di Soumaoro su Di Carmine, a trovare il vantaggio con un tiro cross che passa tra le gambe di tutti beffando Skorupski. Il raddoppio arriva poco dopo: l’arbitro Fourneau non vede una trattenuta di Soumaoro in area, ma l'episodio non sfugge al VAR che lo richiama convincendolo ad assegnare il rigore. Dal dischetto Simy non sbaglia firmando il raddoppio che permette ai padroni di casa di andare al riposo sul doppio vantaggio. 

La ripresa si apre con il Bologna a spingere sull'acceleratore e il Crotone a difendere il risultato. Il gol è nell’aria e arriva puntuale al minuto 62 quando Palacio vince un rimpallo e serve Soumaoro che, a due passi dalla porta, spinge il pallone in rete per il 2-1 facendosi perdonare gli errori del primo tempo. La rete restituisce vigore al Bologna che si getta in avanti trovando il pareggio con un gran destro a giro di Schouten che, dal limite dell’area, non lascia scampo a Cordaz. Il Crotone non molla, Messias, ancora una volta, ci prova con il sinistro trovando la respinta di Skorupski mentre per il Bologna è Sansone a sfiorare la rete con il sinistro che Cordaz para non senza difficoltà. La rete decisiva, però, è quella di Skov Olsen che ribadisce in rete il tiro di Palacio respinto da Cordaz regalando a Mihajlovic 3 punti che permettono ai felsinei di sognare un piazzamento europeo. 

SERIE A - 28^ GIORNATA - 21/03

Parma - Genoa 1-2

Crotone - Bologna 2-3

Spezia - Cagliari 2-1

Inter - Sassuolo rinviata

Verona - Atalanta ore 12.30

Juventus - Benevento

Sampdoria - Torino

Udinese - Lazio

Fiorentina - Milan ore 18

Roma - Napoli ore 20.45 

LA CLASSIFICA

         Pt Pg Pv Pn Pp Gf Gs 
Inter 65 27 20 5 2 65 26 
Milan 56 27 17 5 5 50 31 
Juventus 55 26 16 7 3 54 22 
Atalanta 52 27 15 7 5 63 34 
Napoli 50 26 16 2 8 56 29 
Roma 50 27 15 5 7 51 40 
Lazio 46 26 14 4 8 42 37 
Sassuolo 39 27 10 9 8 45 44 
Verona 38 27 10 8 9 36 32 
Bologna 34 28 9 7 12 39 44 
Udinese 33 27 8 9 10 30 35 
Sampdoria 32 27 9 5 13 37 42 
Genoa 31 28 7 10 11 30 40 
Fiorentina 29 27 7 8 12 33 42 
Spezia 29 28 7 8 13 36 51 
Benevento 26 27 6 8 13 27 52 
Torino 23 26 4 11 11 39 49 
Cagliari 22 28 5 7 16 31 48 
Parma 19 28 3 10 15 26 54 
Crotone 15 28 4 3 21 32 70 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA