Sei in Sport

AMBIENTE

Figc, al via da Parma la campagna per la sostenibilità ambientale

23 marzo 2021, 14:04

Figc, al via da Parma la  campagna per la sostenibilità ambientale

In occasione della gara Italia-Irlanda del Nord, in programma allo stadio 'Ennio Tardinì di Parma e valida per le qualificazioni alla Coppa del mondo 2022, la Figc, partner del progetto LifeTACKLE, lancia una campagna di disseminazione che si propone di sensibilizzare gli stakeholders sulla necessità di migliorare la gestione degli eventi calcistici e sportivi sotto il profilo della sostenibilità ambientale. "La passione per il calcio è infinita, la natura non lo è. Ricicla!" è lo slogan che accompagnerà questa prima fase della campagna strutturata sulla diffusione di un visual caratteristico attraverso le piattaforme digitali Figc,

dove campeggiano la silhouette iconica di un calciatore e il logo LifeTACKLE. Lo slogan e la grafica LifeTACKLE accompagneranno dunque gli azzurri nella loro prima uscita del 2021: nel pre-partita, sul maxi schermo dello stadio durante la fase di riscaldamento, e attraverso un banner esposto sulla tribuna principale. Il tema della sostenibilità ambientale, ampiamente condiviso in ambito Fifa e Uefa, riveste una rilevanza sempre crescente nel contesto delle attività operative correnti della Figc, sia per quanto riguarda la gestione ordinaria, che nell’organizzazione e pianificazione degli eventi sportivi e promozionali.


Nel quadro di LifeTACKLE, è stato avviato nel novembre scorso l'audit ambientale relativo al Centro Tecnico federale di Coverciano volto a valutare la performance della 'Casa delle Nazionali di calciò sul piano della gestione ambientale in relazione a quanto già implementato, verificare la correttezza degli adempimenti normativi e a prevenire eventuali irregolarità di carattere normativo. Tra le misure già in atto ricordiamo i provvedimenti volti alla riduzione del consumi energetici e di carta (dematerializzazione documentale a beneficio del formato elettronico), la raccolta differenziata (carta, plastica e vetro), la strategia per l’approvvigionamento e acquisto di beni sul modello 'Green procurement' (materiali riciclati e riciclabili), il riciclo batterie esauste e toner.