×
×
☰ MENU

GOLF

Redivivo Molinari: in California in lizza per la vittoria

Redivivo Molinari: in California in lizza per la vittoria

23 Gennaio 2022,11:05

Tornare a vincere dopo quasi tre anni e mettersi alle spalle un periodo nero cominciato nell’aprile 2019 dopo il mancato successo al The Masters. E’ questo il grande obiettivo di Francesco Molinari che in California, dopo il «moving day» del The American Express, è 5/o con 201 (67 67 67, -15), distante solo tre colpi dalla vetta occupata dall’americano Lee Hodges e dal francese Paul Barjon, nuovi leader con 198 (-18). A La Quinta, Chicco Molinari è stato protagonista di un ottimo terzo round chiuso (così come i primi due) con un parziale di 67 (-5), con sei birdie e un bogey. Score che gli ha permesso di risalire dalla 12/a posizione (era invece 24/o dopo le 18 buche d’apertura) e avvicinare la vetta.

Partito dalla buca 10 dello Stadium Course (par 72), ha realizzato quattro birdie prima del giro di boa. Poi, alla 2 (par 4) è arrivato il bogey. Bella la reazione nel finale con un due birdie alla 7 (con il secondo colpo che ha toccato la bandiera, per un eagle dunque sfiorato) e alla 8. Quindi, il putt conclusivo per un altro birdie s'è fermato a un centimetro dalla buca. Anche sfortunato, il vincitore dell’Open Championship 2018 vuole il quarto successo (cifra comprensiva di un Major) sul PGA Tour. L’ultimo lo ha conquistato nel marzo 2019 all’Arnold Palmer. Gara apertissima in California dove a guidare il leaderboard ci sono due «new entry» del circuito. Entrambi alla 14esima apparizione, Hodges e Barjon sognano il primo exploit. In corsa pure l’americano Tom Hoge, 3/o con 199 (-17) davanti all’irlandese Seamus Power, 4/o con 200 (-16). Al fianco di Molinari ecco invece gli statunitensi Harry Higgs, Hudson Swafford, Lanto Griffin, Cameron Young e Harold Varner III. E' scivolato dalla prima alla undicesima posizione (202, -14) Patrick Cantlay, in testa dopo 36 buche. Miglior giocatore del PGA Tour nel 2021, quando ha fatto sua la FedEx Cup, il numero 4 mondiale ha chiuso il terzo giro con un parziale in perfetto par (interrompendo così la serie di 21 round consecutivi sotto i 70 colpi).

Dietro di lui, 15/o con 203 (-13), c'è poi Jon Rahm. Il leader del world ranking ha guadagnato 17 posizioni e si è riportato sotto. Distante due colpi da Molinari e cinque dalla vetta, nell’ultimo round lo spagnolo proverà la grande rimonta. In un evento che mette in palio 7.600.000 dollari e che vede Francesco Molinari (ottavo in questo appuntamento lo scorso anno) in piena corsa per il titolo. Nessuna chance per il titolo per il sudcoreano Si Woo Kim (campione uscente), 24/o con 205 (-11).

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI