Sei in Altri Sport

golf

Pga Championship: Koepka irresistibile, Molinari recupera. Tiger eliminato

18 maggio 2019, 09:24

Pga Championship: Koepka irresistibile, Molinari recupera. Tiger eliminato

La fuga solitaria di Brooks Koepka, la risalita di Francesco Molinari e l’eliminazione eccellente di Tiger Woods. La 101/ma edizione del PGA Championship, secondo major 2019, ha espresso i primi verdetti. Con Woods che, dopo il trionfo al Masters, a Farmingdale (New York) è uscito di scena a metà gara. «Ho commesso troppe errori - l’ammissione del californiano - sbagliando tante piccole cose». Prima uscita al taglio dell’anno per «Big Cat» (nona volta in settantasei tornei del Grande Slam), tra gli assoluti favoriti della vigilia. Con la stampa americana che bolla come «un disastro» il ko del campionissimo. Nello stato di New York è continuato l’assolo di Koepka. Il 29enne di West Palm Beach (Florida), campione in carica, appare davvero inarrestabile. E, a due round dal termine della rassegna, con 128 (-12) vanta sette colpi di vantaggio sul connazionale Jordan Spieth (a caccia del Grande Slam) e sull'australiano Adam Scott, entrambi secondi con 135 (-5). Sul difficile Bethpage Black Course (par 70), dove nel 2024 si giocherà la Ryder Cup, record del campo (nelle prime trentasei buche) e fuga verso la vittoria per lo specialista dei Major che, è vicinissimo al back-to-back. L’ultimo a riuscirci, nel 2006-2007, fu Woods. «Anche stavolta - il commento di Koepka - è stata una battaglia. Sono contento, fino a questo momento, per aver realizzato un altro grande risultato. Ma non è ancora finita». Piccola rimonta per «Chicco» Molinari, ora 26mo con 140 (par), dopo un parziale chiuso in 68 (-2). Quattro birdie e due bogey per l’azzurro, in ripresa. In America buona prova anche per Dustin Johnson (136, -4) e Justin Rose (137, -3), rispettivamente in quarta e nona posizione. Mentre Rory McIlroy, 57mo (143, +3), è lontanissimo dalle posizioni di vertice. Oltre a Woods, sono fuori dai giochi pure gli spagnoli Jon Rahm e Sergio Garcia, tutti 83mi ed eliminati, con lo stesso score (145, +5) del californiano. Debacle anche per Patrick Reed, Bryson DeChambeau e Ian Poulter. E adesso il PGA Championship, che per la prima volta dal 1949 è tornato a giocarsi a maggio, entra nella fase cruciale. Con Koepka che vuole riprendersi la leadership mondiale e vincere il terzo degli ultimi cinque major giocati. L’americano oggi scenderà in campo per ultimo, al fianco di Spieth, alle 20:50 ora italiana. Prima, alle 18, toccherà invece a Molinari, che giocherà insieme al britannico Tyrrell Hatton. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA