Sei in Altri Sport

GOLF

Banca Generali Private: al via la 14esima edizione

Si tratta di  uno dei circuiti più esclusivi e di maggior successo a livello nazionale

08 febbraio 2021, 10:05

Banca Generali Private: al via la 14esima edizione

Dopo aver fatto 13 punta ad un ulteriore successo. Possiamo riassumere così la quattordicesima stagione del Banca Generali Private Invitational Golf Tour, uno dei circuiti più esclusivi e di maggior successo del panorama italiano, che a marzo darà il via ad una nuova annata.
«Per il 2021 vogliamo alzare l’asticella – confida Bruno Manera, head of recruiting dell’istituto bancario nonché deus ex machina del circuito – per offrire ai nostri ospiti un’esperienza ancor più completa e coinvolgente. Ovviamente dovremo valutare con grande attenzione la situazione relativa all’emergenza sanitaria ma abbiamo già in mente alcune idee. Siamo partiti come un piccolo circuito con pochi ospiti e siamo diventati uno degli invitational di maggior successo nel panorama aziendale italiano. Ogni anno cerchiamo di offrire sempre qualcosa di nuovo e appagante a tutti i nostri ospiti e amici».
Tantissimi i golfisti che hanno potuto apprezzare l’ottima organizzazione e lo scrupolo con il quale ogni gara viene allestita, a partire dai tanti premi in palio in ogni tappa. «Grazie all’apporto di sponsor importanti – spiega Beppe Julita, organizzatore dell’evento con la collaborazione di Multigolf – possiamo garantire omaggi e premi veramente prestigiosi. Quest’anno possiamo contare sulla collaborazione di Chervò, Girard Perregaux, Vontobel, Sartoria De Luca, Golfinger, Ushak Atelier di Meraviglie, Bevande Futuriste, Villa Crespia e Katana».
Molti i golfisti parmigiani che negli anni scorsi hanno partecipato all’Invitational e che già «scaldano» i ferri in attesa della ripresa delle competizioni. La prima tappa in programma è fissata per il 22 marzo a Gardagolf, poi si giocherà tutti i mesi fino ad ottobre sui campi più belli d’Italia: da Sanremo alla Montecchia, da Franciacorta a Torino, da Varese a Bogogno, dal Molinetto alle Pavoniere. Tutti campi bellissimi che raccolgono un altissimo gradimento da parte dei giocatori. Il gran finale è poi programmato, come sempre, a Cherasco, il campo «di casa» di Bruno Manera nel quale il 19 ottobre, come da tradizione, si conclude il lungo viaggio dell’Invitational con l’attesissima ultima gara e l’immancabile cena «del tartufo». Il miglior modo per concludere in amicizia una stagione di grande golf. p.e.p.