Sei in Altri Sport

OLIMPIADI

Medaglia d'argento per Vanessa Ferrari. Settebello pari, ora c'è la Serbia. Volley donne ko. La Biles in gara nella trave

Nella notte giapponese festa al Villaggio per Jacobs e Tamberi 

02 agosto 2021, 08:34

Medaglia d'argento per Vanessa Ferrari. Settebello pari, ora c'è la Serbia. Volley donne ko. La Biles in gara nella trave

Vanessa Ferrari è medaglia di argento nella prova di corpo libero di ginnastica. Per l’azzurra, alla sua quarta partecipazione, è la prima medaglia olimpica.  «Quella di Vanessa Ferrari è una storia incredibile, basti vedere la gara di oggi, dove lei trentenne ha battuto delle sedicenni": queste le prime parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò, dopo l’argento conquistato da Vanessa Ferrari al corpo libero. 
«Ha subito una sequenza di infortuni che avrebbero fermato tutti - ha aggiunto Malagò - senza contare i 4 posti e la sua lunga rincorsa a questa qualificazione presa all’ultimo soffio. Dire che questa medaglia è meritata è dire poco. Complimenti alla Federazione e al tecnico, Casella». 

"Ero felicissima di aver fatto quello che dovevo fare come lo avevo sognato. I salti artistici, la coreografia, il giro, volevo che tutto emozionasse la giuria e chi mi guardava, e spero di esserci riuscita". Lo ha dichiarato Vanessa Ferrari dopo la vittoria dell’argento olimpico nel corpo libero. "Ora vado a prendermi l’oro a Parigi? Non lo so (ride, ndr). Enrico (Casella) dice che ci andrò? Lui può dire quello che vuole...". Dopo due quarti posti olimpici, ora Vanessa è sul podio: "Oggi mi ha fatto strano vedere due bronzi ex aequo, mi sono detta: perchè a me no?". E ancora: "Meglio quest’argento o l'oro di Aarhus? Non lo so, è una bella lotta. Dedico questo argento a chi ha creduto in me quando non ci credevo neanche io". 

Simone Biles sarà in gara nella finale della trave dei Giochi di Tokyo, in programma domani. Lo fa sapere il comitato olimpico e paralimpico statunitense, con una nota. «Siamo davvero felici di annunciarvi che ci saranno due nostre atlete nella finale della trave di domani - la nota del comitato Usa -: Sunie Lee e Simone Biles. Non vediamo l’ora di ammirarvi!». 

 Un pareggio nella pallanuoto maschile e una sconfitta nella pallavolo femminile. Non è dei migliori il bilancio delle squadre azzurre, che comunque erano già qualificate per i quarti, impegnate nella notta italiana per l'ultima giornata dei gironi eliminatori delle Olimpiadi di Tokyo 2020. Nella notte giapponese, invece, l’Italia ha fatto festa al Villaggio atleti, con cori, abbracci e applausi per Marcell Jacobs e Gianmarco Tamberi, ieri medaglia d’oro nei 100 metri e nel salto in alto. 


Dallo stadio Olimpico della capitale giapponese, anche nelle ultime ore sono arrivate altre notizie positive per la spedizione dell’atletica italiana che, comunque andranno gli ultimi sei giorni dei Giochi, rimarrà nella storia dello sport azzurro. Nei 1500 femminili, con il quarto posto nella sua batteria (in 4'05''41) Gaia Sabbatini ha infatti conquistato la qualificazione alla semifinale. Eliminata, invece, Federica Del Buono che comunque, con 4'07''70 ha fatto registrare il suo miglior tempo dal 2014. E ci sono anche due italiane tre le 24 qualificate alle semifinali dei 200 metri femminili: sono Dalia Kaddari e Gloria Hooper, la prima si è qualificata direttamente con il terzo posto nella sua batteria in 23''26, la seconda, quarta , è stata ripescata grazie al tempo di 23''16. Con 7,99 metri, Filippo Randazzo ha chiuso all’ottavo posto la finale del salto in lungo. La medaglia d’oro è stata vinta dal greco Miltiadis Tentoglou con 8,41. Stessa misura del cubano Juan Miguel Echevarria che però è argento per la seconda misura inferiore a quella del greco (8,09 contro 8,15). In questo caso, a differenza di quanto accaduto ieri con Tamberi e Barshim, non ci sarebbe potuto essere un accordo per l’ex aequo. Bronzo a un altro cubano, Maykel Masso, con 8,21. 


Nella pallanuoto maschile, il Settebello ha pareggiato 5-5 con l’Ungheria: la squadra allenata da Sandro Campagna - a segno con Figlioli (2), Di Fulvio, Echenique e Aicardi - ha chiuso il girone con tre vittorie e due pareggi e nei quarti di finale affronterà la Serbia.

Stessa situazione per la nazionale di pallavolo femminile, alla seconda sconfitta consecutiva dopo le prime tre vittorie: Paola Egonu e compagne sono state superate al tiebreak dagli Usa (21-25, 25-16, 25-27, 25-16, 15-12 i parziali). 

Daniele Lupo e Paolo Nicolai sono nei quarti di finale del torneo olimpico di beach volley. Gli azzurri hanno battuto 2-0 (22-20 21-18) i polacchi Michal Bryl e Grzegorz Fijalek e nei quarti, in programma mercoledì, affronteranno la coppia quatariota Cherif/Ahmed, finora imbattuta a Tokyo come i vice campioni olimpici di Rio 2016. 


Nella canoa sprint hanno ottenuto la qualificazione alle semifinali Samuele Burgo (k1 1000 mt uomini) e Francesca Genzo (k2 200 mt donne).