Sei in Baseball

baseball

Parma Clima, Ozanich ancora in osservazione

09 giugno 2019, 16:10

Parma Clima, Ozanich ancora in osservazione

"Owen Ozanich è tuttora ricoverato in osservazione presso l'Ospedale Rizzoli di Bologna dopo aver passato una notte tranquilla. Se non interverranno complicazioni sarà dimesso nella giornata di domani e martedì verrà visitato dal nostro staff medico per valutare l'iter necessario per il recupero dalla frattura alla tibia sinistra.

Interpretando il pensiero di Owen e dei suoi familiari, il 1949 Parma baseball desidera ringraziare tutti coloro che nelle scorse ore gli hanno fatto pervenire messaggi di stima e di incoraggiamento". E' così che il parma Clima aggiorna - con una nota - sulle condizioni del lanciatore francese colpito a una gamba dalla battuta di un avversario, con partita sospesa.

La società ha voluto fare anche alcune precisazioni:

"I suggerimento di interrompere la partita al momento del grave infortunio occorso a Ozanich è arrivato dal manager del Neptunus Rotterdam, Ronald Jaarsma, che ringraziamo per la sensibilità e la disponibilità dimostrate in un frangente così drammatico. Il nostro allenatore, Guido Poma, ha immediatamente dato il proprio benestare alla conclusione anticipata dall'incontro interrompendo il riscaldamento dell'atleta Mattia Aldegheri che, in caso di prosecuzione, avrebbe sostituito Ozanich​​​​​​. Di questa decisione sono stati avvisati gli arbitri della partita e il commissario di campo che ci ha avvisati di come, dal punto di vista regolamentare, la partita sarebbe stata ritenuta conclusa per il nostro forfait con conseguente vittoria del Neptunus con il risultato di 9 a 0. I dirigenti dpresenti alla partita hanno immediatamente avvallato la decisione del nostro tecnico ritenendo che non ci fossero più i presupposti per continuare una partita di non elevata importanza in un clima quasi surreale e in una condizione emotivamente difficile per i nostri giocatori. Nella circostanza ci corre l'obbligo di ringraziare le Società Neptunus Rotterdam e Fortitudo Bologna per il fondamentale aiuto prestato dai loro tesserati al nostro staff sanitario nel fronteggiare la difficile situazione che si era creata dopo il grave infortunio del nostro atleta."