Sei in Calcio

serie a

Non basta Balottelli, la Lazio passa a Brescia (2-1). La Spal perde in casa (2-0 con il Verona)

Nona vittoria consecutiva: Inzaghi eguaglia  il record di Sven Goran Eriksson nella stagione 1998/99

05 gennaio 2020, 15:54

Non basta Balottelli, la Lazio passa a Brescia (2-1). La Spal perde in casa (2-0 con il Verona)

 La Lazio vince 2-1 in casa del Brescia, di nuovo in rimonta e in pieno recupero e centra la nona vittoria consecutiva: Inzaghi eguaglia così il record di Sven Goran Eriksson nella stagione 1998/99. Balotelli segna il vantaggio, Immobile ribalta il risultato prima su calcio di rigore poi con la doppietta decisiva nel finale. I padroni di casa in dieci uomini per tutto il secondo tempo. I biancocelesti consolidano il 3° posto, con una partita ancora da recuperare.

Il Verona batte la Spal a Ferrara

Il Verona vince 2-0 in casa della Spal nella 18esima giornata del campionato di Serie A. Hellas in vantaggio al 14° con il colpo di testa vincente di Pazzini. Al 39° i padroni di casa restano in 10 per l’espulsione di Tomovic. Nella ripresa, al 40°, il raddoppio di Stepinski. Spal sempre più in difficoltà e Semplici a forte rischio esonero.

Il Genoa piega il Sassuolo (2-1) con la zampata di Pandev 

Bentornato Davide Nicola. Il Luigi Ferraris torna a esultare con una vittoria all’esordio del nuovo tecnico dei rossoblù, il terzo della stagione dopo Andreazzoli e Thiago Motta. Dopo otto gare di sofferenza tra pareggi e tante sconfitte, il Grifone ritrova il sorriso battendo il Sassuolo per 2-1 grazie alle firme di Criscito e Pandev. Un perfetto biglietto da visita da parte dell’ex giocatore del Genoa che rianima l’ambiente trovando i tre punti in un match piuttosto complicato e contestato dai neroverdi per alcune decisioni dubbie da parte dell’arbitro Irrati. Cambia l’allenatore e cambiano anche gli interpreti tra i rossoblù con Perin subito titolare a difesa dei pali e Pinamonti, al centro di numerose voci di mercato, lasciato in tribuna. E dopo soli sei minuti è proprio Perin a salvare i suoi con un grande intervento sul colpo di testa in inserimento di Traore. Il Sassuolo fa la partita, ma il Genoa colpisce alla prima occasione: guizzo in area di Sanabria, Obiang lo ostacola e l’attaccante cade a terra. Irrati non ha dubbi e indica il dischetto seppur si tratti di un contatto non proprio netto: capitan Criscito si presenta dagli 11 metri e spiazza Consigli per l’1-1. Ma la gioia dei rossoblù dura solamente quattro minuti perchè Obiang, al 33', si fa perdonare trovando il pareggio al termine di un’azione elaborata con la quale i neroverdi vanno in rete sfruttando una deviazione sfortunata da parte della difesa del Genoa. Nel finale di tempo da segnalare anche una doppia occasione di Sturaro nella quale Consigli si esalta. In avvio di secondo tempo il Sassuolo crea tanto ma spreca eccessivamente, specie con Caputo e Traore che da ottima posizione si ostacolano rendendo facile la vita alla difesa genoana. Poi l'episodio che dà vita a numerose proteste: Djuricic entra in area di rigore, calcia contro Criscito e sulla ribattuta spiazza Perin. Ma l’intervento del Var, con Irrati recatosi a bordocampo, nega la gioia del gol per un sospetto tocco di mano da parte dell’attaccante del Sassuolo. 

Super Belotti fa doppietta, Il Toro stende la Roma  all'Olimpico

Il Torino  nel posticipo serale ha steso una Roma  volonterosa ma  starile: 2-0 per i granata, a segno con Belotti (doppietta). Prima rete nel primo tempo, seconda  su rigore nel finale.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA