Sei in Calcio

Calcio

Prima Ronaldo e poi Morata. La Juve batte il Napoli e porta a casa la Supercoppa

20 gennaio 2021, 22:44

Prima  Ronaldo e poi Morata. La Juve batte il Napoli e porta a casa la Supercoppa

La Juventus conquista la nona Supercoppa italiana della sua storia. Al Mapei Stadium i bianconeri battono il Napoli grazie alle rete numero 760 di Cristiano Ronaldo in carriera e il gol allo scadere di Morata. Dopo una prima frazione convincente, gli uomini di Gattuso calano e lasciano il pallino in mano alla Vecchia Signora che non perdona e riscatta il ko di San Siro contro l’Inter. Nel finale Insigne sbaglia anche un calcio di rigore.

Gara che parte a ritmi blandi e con una lunga fase di studio. Il Napoli si accende assieme al suo capitano e dal quarto d’ora in poi inizia a creare le prime sortite offensive. Al 29' arriva la più ghiotta chance dei primi 45': Demme trova un pertugio sulla sinistra, mette un cross su cui arriva Lozano il cui colpo di testa è sventato miracolosamente da Szczesny con un gran riflesso al 29'. Dall’altro lato Cristiano Ronaldo fatica a mettersi in proprio e l'unica occasione del primo tempo bianconero arriva da una sua conclusione di poco alta dal limite dell’area.

Ad inizio ripresa esce Chiesa per Bernardeschi che non riesce a mettere in rete il traversone di McKennie al 47'. Spinge con più convinzione la squadra di Pirlo, andandosi a prendere il vantaggio con un pizzico di fortuna: Bakayoko devia in maniera decisiva un cross, su cui arriva Cristiano Ronaldo che insacca grazie a un semplice tap-in al 64'. Costretto ad esporsi ai contropiedi, il Napoli inserisce Mertens ed è proprio il belga a guadagnarsi un calcio di rigore al 78'. Valeri rivede l’azione al monitor del Var, da cui si nota il netto fallo di McKennie: dal dischetto va Insigne che fallisce il tiro dagli undici metri allargando troppo il destro. La Juventus alza il muro, trova il raddoppio con Morata in contropiede e torna a conquistare un trofeo in uno dei momenti più difficili dell’ultimo decennio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA